← Torna alla categoria di opinione

Come creare programmi di manutenzione ordinaria equilibrati ed efficienti

Programmi di manutenzione ordinaria

Come professionisti nel settore della gestione dei processi vitali che mantengono attivi diversi settori, sappiamo già che un piano di manutenzione programmata proattiva è fondamentale per il successo di tali industrie.

A seconda delle dimensioni, della scala e della complessità delle operazioni controllate, il piano generale di manutenzione sarà in genere una combinazione di manutenzione ordinaria, predittiva e preventiva. Forse anche la manutenzione run-to-failure o correttiva. Ma nel contesto di questa discussione, mi concentrerò sulla manutenzione ordinaria.

Questo tipo di manutenzione si riferisce alle attività di base su piccola scala svolte regolarmente per sostenere la manutenzione generale dell'entità che gestisci. I lavori di manutenzione ordinaria possono essere programmati per essere giornalieri, settimanali, mensili, bi-annuali, ecc.

I passaggi per la creazione di programmi di manutenzione ordinaria bilanciati

Inizialmente, la creazione del programma di manutenzione ordinaria standard potrebbe non sembrare un grosso problema. Ma crearne uno che sia equilibrato (e successivamente efficiente) richiede un approccio meticoloso e incentrato sui dati.

Se non si dispone di un piano basato su dati affidabili, si pianificheranno i controlli di manutenzione troppo spesso o troppo in mezzo. Nel primo caso, sprecherai il tempo del tuo tecnico per un lavoro non necessario, mentre nel secondo caso dovrai affrontare tempi di fermo non necessari.

Ed è davvero importante avere un programma efficiente se si vuole implementare con successo un buon piano di manutenzione preventiva.

Dalla mia esperienza, ci sono molti passaggi che si uniscono per creare un buon piano di pianificazione della manutenzione. L'ordine dei passaggi può variare da un'organizzazione all'altra ma preferisco sempre che l'intero processo inizi con una chiara comprensione degli obiettivi di manutenzione e delle strategie specifiche che si desidera adottare per raggiungere tali obiettivi.

Dopodiché, hai bisogno del tuo inventario delle risorse: un catalogo di ogni singolo pezzo di equipaggiamento nel sistema. Il tuo inventario dovrebbe essere il più comprensibile possibile e richiederà un'ispezione fisica e aggiornamenti frequenti quando nuove attrezzature verranno aggiunte o rimosse dalla tua organizzazione.

Queste informazioni costituiranno alla fine il nucleo delle vostre operazioni di manutenzione. Sulla base dei dati nel tuo inventario, puoi immediatamente avere un'idea dello stato di ogni apparecchiatura e degli standard di prestazione che ti puoi aspettare in base all'età e alle condizioni.

Da lì ti consigliamo di:

1. Procedere all'assegnazione delle attività di manutenzione preventiva con una frequenza di manutenzione per ciascun asset (in genere in base alle raccomandazioni del produttore)

2. Decidi chi nel tuo team di manutenzione sta gestendo cosa

Inoltre, non è una cattiva idea quella di ricontrollare quale tipo di formazione ulteriore sarà necessaria al tuo team e quali strumenti e risorse avrai a tua disposizione.

Una volta che tutto quanto sopra è stato ordinato, è possibile caricare le informazioni nel software di manutenzione selezionato.

Il ruolo del CMMS nei programmi di manutenzione

Anche se potrei essere un po 'di parte, credo che un CMMS moderno (sistema di gestione della manutenzione computerizzato) sia parte integrante del successo di qualsiasi strategia di manutenzione preventiva (basata su programmi di manutenzione ordinaria).

A volte mi chiedo come oggi gli stabilimenti si aspettino ancora di eseguire le loro operazioni in modo fluido ed economico senza trarre vantaggio da soluzioni di manutenzione avanzate. In ogni caso, a seconda del software scelto, tutto ciò che è necessario per dare il via al processo è inserire i dati raccolti finora.

Esistono molti motivi diversi per utilizzare un CMMS, ma osservandolo solo dall'angolo di pianificazione, gli operatori possono creare e pianificare rapidamente PM, caricare immagini, note, manuali utente e altre informazioni su ciascuna risorsa nel software. Questo è un risparmio di tempo assoluto ed è una fonte inestimabile di dati in un secondo momento.

Il CMMS genererà quindi ordini di lavoro pianificati con istruzioni specifiche per i membri giusti del team di manutenzione. Una volta completata ciascuna attività, è un'opportunità per acquisire informazioni rilevanti (come un'immagine dello stato corrente della risorsa o del tempo trascorso) e reinserirle nel software per scopi di cronologia storica. Questo processo può essere fatto facilmente dalla comodità del telefono o del tablet di un tecnico.

Guardando la cronologia della manutenzione e altri rapporti, ti accorgerai presto che il tuo programma iniziale potrebbe essere migliorato. Quindi regolare il programma come richiesto, quindi risciacquare il quarto successivo e ripetere.

Ad esempio, immagina che la tua azienda sia una piccola operazione di produzione di giocattoli che produce unità 1,000 al mese. Un improvviso aumento della domanda significa che ora devi sfornare i giocattoli 2,000 ogni mese. Questa tendenza continua per mesi e, benché tu accolga la crescita aggiuntiva, non sei ancora pronto ad impegnarti ad acquistare nuove attrezzature in modo da eseguire semplicemente le tue attrezzature attuali in modo più aggressivo.

Ora, dopo mesi di produzione di giocattoli 2,000, un mese di feedback dal CMMS mostra che i guasti sono aumentati e l'audit dei tuoi programmi di manutenzione mostra che ogni volta che si verifica un PM di ingrassaggio l'attrezzatura sembra non essere ben curata. Sulla base di queste informazioni potresti voler aumentare la manutenzione e la lubrificazione delle parti mobili da ogni 2 settimane a ogni 1 settimana per vedere se abbassa i guasti imprevisti.

Nei prossimi due mesi, puoi tenere d'occhio l'attrezzatura attraverso il tuo CMMS. Scoprirai che l'aumento della manutenzione ha risolto il problema o avrai i dati che dovrai discutere per l'acquisto di nuove attrezzature.

I motivi comuni di manutenzione non sono efficaci e come risolverli

Nonostante i vantaggi dei programmi di manutenzione ordinaria, le aziende segnalano ancora guasti nel processo di utilizzo, specialmente quando si tratta di eseguire. Ho visto questo problema si verificano più e più volte. Il piano sembra buono in teoria, ma per una ragione o l'altra, l'esecuzione diventa qualcosa di meno di un incubo e l'organizzazione ricade gradualmente alla manutenzione reattiva.

Quindi, che cosa sta causando questi problemi e come li risolviamo? Le risposte non sono inverosimili e comunemente includono:

1. Scarsa strategia e strategia di lancio

Correre per creare un nuovo piano di manutenzione significa che molto spesso abbandonerai quel piano nel prossimo futuro. Prima ancora di sederti per creare il tuo nuovo piano di manutenzione, hai considerato la prontezza del tuo team ad adattarsi, il supporto di cui avrai bisogno al di fuori del tuo team di manutenzione e altre basi che devono essere in atto sin dall'inizio? Alcuni punti vitali per iniziare sono:

● Coinvolgi il tuo team addetto alla manutenzione: parlare semplicemente con il tuo team e prepararli per il cambiamento richiede molto tempo per ottenere il loro buy-in e supporto. Con il loro supporto, sarà drasticamente più semplice implementare un nuovo piano di manutenzione.

● Acquisisci un buy-in per la direzione superiore: se il tuo superiore non si preoccupa di migliorare l'efficacia complessiva del reparto di manutenzione, cambiare il piano di manutenzione sarà molto difficile. Mostrando la gestione superiore il numerosi vantaggi di un reparto manutenzione ben gestito che utilizza un CMMS farà molto per ottenere quel supporto.

● Fai un passo alla volta - Più spesso, le persone mordono più di quanto possano masticare. Inizia lentamente e fallo subito la prima volta. Se gestisci centinaia di risorse, dividi la tua strategia di rollover in più fasi. Ottieni risorse 10 senza intoppi nel reparto A e quando vedi il successo passa alle risorse 10 nel reparto B.

● Comprendi che questa è una maratona, non uno sprint. Cambiare i piani di manutenzione non è qualcosa che viene fatto durante la notte. Mentre alcune implementazioni possono richiedere un minimo di un paio di settimane, per rendersi realmente conto dei vantaggi, aspettarsi di spendere tempo per costruire il piano di manutenzione e ottimizzare il modo giusto per la vostra organizzazione.

2. Scarsi processi organizzativi

È facile dare la colpa al programma di manutenzione stesso o al software che lo esegue, ma se si scava più in profondità si scopre che il piano potrebbe cercare di risolvere un problema che semplicemente non è in grado di gestire.

Sì, un programma di manutenzione è una risorsa potente e uno strumento di gestione inestimabile, ma non è una soluzione per i problemi sottostanti nei processi. Ad esempio, i tecnici sono adeguatamente formati e abilitati a gestire i compiti assegnati? Possono oggettivamente finire tutti i loro compiti nel tempo previsto? Le tue procedure di manutenzione sono aggiornate e realistiche?

Se hai risposto no a tutte o a tutte queste domande, il semplice dispiegamento di un piano non ti aiuterà. Invece, rendi più facile avere successo:

● Assicurarsi che le attività siano assegnate a tecnici con esperienza e conoscenza adeguate e che siano a bordo e addestrati nuovi tecnici in base alle esigenze della propria struttura.

● Aggiornare le pratiche di manutenzione per incorporare risorse più moderne, ad es. Tablet con software basato su cloud.

● Garantire una comunicazione aperta tra tecnici e manager in modo da poter risolvere rapidamente i problemi di pianificazione.

3. Scarsa gestione in corso

Se sei nuovo nell'usare i piani di manutenzione, significa che hai eseguito le tue operazioni principalmente sulla manutenzione reattiva. Quindi, come intendi gestire i cambiamenti che deriveranno dal passaggio dalla manutenzione reattiva alla manutenzione ordinaria?

Uno dei modi più veloci in cui un programma di manutenzione può fallire è crearlo e inviarlo al personale di manutenzione per l'esecuzione senza alcuna supervisione. Nessuna battaglia sopravvive al primo contatto con il nemico e questo è vero anche qui. Il tuo piano di manutenzione dovrà crescere e adattarsi man mano che viene implementato e ciò richiederà una supervisione da parte tua.

Non commettere errori, un programma di manutenzione ordinaria o altre forme di manutenzione programmata possono apportare molti cambiamenti positivi al tuo business e ridurre in modo significativo costi e tempi di fermo, ma questo è possibile solo se si pensa abbastanza e si ha un buon piano in modo che l'implementazione abbia successo.

Bryan Christiansen

http://www.limblecmms.com

Bryan Christiansen è fondatore e CEO di Limble CMMS. Limble è un primo software CMMS mobile, moderno e facile da usare. Aiutiamo i dirigenti ad organizzare lo stress e il caos dalla manutenzione

Leggi la biografia completa

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Non perdere un singolo punto di vista!

Enewsletter dell'aggiornamento dell'industria di processo

- Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e tieniti aggiornato con le ultime notizie ed eventi, prodotti, articoli tecnici e post Viewpoint

Inviami grandi cose

Aggiungi il tuo punto di vista

Diventa un leader di pensiero

- Migliora la tua credibilità, aumenta il riconoscimento del marchio e aumenta la tua reputazione di influencer chiave nel settore

Per saperne di più

corsi brevi wolfson 2019