← Torna alla categoria Process Automation

Le vere piattaforme di automazione riducono al minimo il costo totale di proprietà in tutte le fasi del ciclo di vita dell'automazione

automazione delle bevande alimentari

Ci sono chiari vantaggi per i produttori di alimenti e bevande nella razionalizzazione dei loro fornitori di automazione. L'utilizzo di un'unica fonte di alimentazione per i componenti di automazione può svolgere un ruolo importante nel migliorare la flessibilità e ridurre i tempi di fermo ma, come spiega Jeremy Shinton di Mitsubishi Electric, un sistema di automazione può essere molto più della semplice somma delle sue parti.

Con i supermercati che guidano la domanda di prodotti più diversi a prezzi più bassi, combinati con una legislazione sempre più rigorosa - non solo all'interno dell'ambiente di produzione ma nell'intera catena di approvvigionamento - i produttori di alimenti e bevande stanno affrontando crescenti pressioni sul loro business. Le aziende che in genere crescono e hanno successo sono quelle che sono veloci nell'adattarsi e abbastanza flessibili per cambiare.

Sempre più spesso, l'investimento nell'automazione viene riconosciuto come una chiave per far progredire l'affidabilità operativa e la coerenza del prodotto, nonché per migliorare l'efficienza e aumentare la redditività. Inoltre, quando si tratta di facilità di integrazione, eliminazione dei problemi di compatibilità, coerenza della programmazione e maggiore familiarità nel funzionamento, sono tutti ulteriori vantaggi che possono essere derivati ​​dall'acquisizione dei componenti di automazione richiesti da un singolo fornitore. Il risultato è che i PLC, gli inverter, i componenti dei servo, le schede di rete, le interfacce operatore, i moduli I / O e persino i robot più piccoli vengono spesso acquistati come soluzione totale.

L'utilizzo di un'unica fonte di approvvigionamento è solo una parte della storia, perché anche un sistema di componenti strettamente correlati può solo portarti a termine. I veri vantaggi arrivano quando guardi alle possibilità non solo di componenti abbinati, ma di una piattaforma di automazione completa. Il concetto di piattaforma di automazione è un sistema in cui i vantaggi vanno ben oltre l'ingombro della macchina, del processo o della linea di produzione, per fornire al guidatore miglioramenti a livello di impianto in termini di efficienza operativa e agilità.

Una piattaforma di automazione può essere proattiva, prevedere la propria salute e le proprie prestazioni e informare gli operatori su come migliorare l'efficienza, aiutando a coordinare la produzione, la lavorazione e la logistica. Questo può essere un passo importante verso l'essere una fabbrica intelligente.

Utilizzando il cloud, è inoltre possibile estendere l'archiviazione e l'elaborazione dei dati nel mondo virtuale, registrando le informazioni essenziali sulle tendenze di produzione e fornendo monitoraggio delle condizioni momento per momento e aggiornamenti di ottimizzazione delle risorse. Consente ai produttori di alimenti e bevande di prendere una visione olistica delle loro operazioni, determinando enormi guadagni in termini di produttività e riducendo al contempo i costi totali di proprietà (TCO).

Il costo totale di proprietà

Con il PLC al centro, la vera piattaforma di automazione riduce al minimo il TCO in tutte le fasi del ciclo di vita dell'automazione, migliorando i tempi di sviluppo, migliorando la produttività, riducendo gli sprechi ei costi di manutenzione e rendendo le informazioni più facilmente accessibili in tutto lo stabilimento.

I produttori dovrebbero cercare una piattaforma di automazione in cui i PLC e le CPU dedicate siano consolidati su un unico backplane con un singolo bus di sistema ad alta velocità. Queste diverse CPU saranno responsabili di diversi aspetti del controllo dell'automazione, tra cui controllo del robot, controllo del movimento, controllo del processo, ecc. Altri vantaggi di una piattaforma singola consolidata sono la riduzione delle reti di interconnessione e la grande capacità di larghezza di banda dei dati.

La piattaforma dovrebbe inoltre estendersi all'interfaccia operatore, in genere una HMI o un dispositivo mobile, migliorando la produttività attraverso molteplici funzioni avanzate, fungendo al tempo stesso da interfaccia senza interruzioni con altri controllori all'interno della linea di produzione. Allo stesso tempo, la piattaforma può fornire un'interfaccia a sistemi di livello superiore, fornendo informazioni IT da e verso l'impianto. Ciò offre ulteriori opportunità per ottimizzare i processi e offre miglioramenti nella tracciabilità attraverso la connessione diretta con l'impresa.

Tutto ciò può essere ottenuto con costi di configurazione del sistema notevolmente ridotti, in quanto è possibile stabilire comunicazioni senza doversi preoccupare delle gerarchie e dei confini della rete.

I vantaggi di una piattaforma di automazione vanno oltre la semplice ottimizzazione dei processi di controllo. Un ulteriore vantaggio chiave di una vera piattaforma di automazione è un ambiente di progettazione integrato, che offre ulteriori riduzioni del costo totale di proprietà. Questo ambiente di progettazione unico fornisce strumenti per la progettazione, la programmazione, il debug e la manutenzione del sistema, garantendo la coerenza dell'intero ciclo di vita del sistema.

Possiamo vedere, quindi, che mentre scegliere i componenti di controllo da un singolo fornitore fornisce dei vantaggi molto reali, fare un passo avanti e adottare una piattaforma di automazione può offrire molto di più. Offre ai produttori di alimenti e bevande gli strumenti di cui hanno bisogno per avere una visione olistica delle loro operazioni e spingere l'efficienza, la produttività, la velocità di sviluppo e l'affidabilità dei loro processi produttivi a nuovi livelli.

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.