← Torna alla categoria Controllo e sistemi di processo

IL MODO MODERNO PER I PRODUTTORI

Steve Leech di Siemens Industry Automation

Potrebbe essere giusto dire che il vecchio adagio del 'fare fare e riparare' si applica alla mentalità di molte organizzazioni quando si tratta di affrontare la necessità di modernizzare i sistemi di impianto e di controllo. Sudorazione attività è un approccio luogo comune in tempi di crisi economica, ma come sfide competitive globali significano efficienza operativa, flessibilità di produzione e sicurezza del sistema sono al centro di qualsiasi successo di produzione, alcuni dei rischi operativi connessi con l'evitare di modernizzazione può essere molto significativo.

Steve Leech di Siemens Industry Automation mette in evidenza alcuni dei fattori che influenzano chiave costringendo le aziende ad affrontare i problemi di ammodernamento degli impianti e un approccio strategico per supportare le prestazioni dell'impianto nel futuro.

Perché modernizzare è una domanda posta da molti proprietari di impianti e operatori. Anche se attualmente le attuali attività di automazione e sicurezza dei processi stanno funzionando adeguatamente, una delle questioni chiave sottese è se l'impianto sta funzionando al massimo delle sue potenzialità e capacità - e, soprattutto, può continuare a fare altrettanto bene in futuro ?

Va da sé che i sistemi ritenuti all'avanguardia anche dieci anni fa non saranno attualmente in grado di offrire i vantaggi e le prestazioni della tecnologia che gli sviluppi degli ultimi anni si sono trasformati in realtà. Le tecnologie obsolete sono sempre più difficili e costose da gestire e mantenere. Ciò può influire significativamente sulla capacità di un'azienda di supportare nuovi obiettivi di business o applicare nuove tecnologie e soluzioni per aumentare e migliorare le prestazioni. La complessa progettazione di sistemi legacy è spesso basata su tecnologie obsolete che li rendono problematici al cambiamento e più lenti a rispondere alle tendenze del mercato.

Esistono numerosi fattori che influenzano la necessità di modernizzare gli impianti all'interno di un'organizzazione. Possono essere di ampia portata, dalla sostituzione dei sistemi di controllo legacy, alla richiesta di una maggiore flessibilità guidata dalle esigenze in continua evoluzione del mercato dei processi su un panorama competitivo globale.

Esaminando tali fattori in tre aree chiave - infrastrutture IT, costa di sicurezza e di ciclo di vita - rende un argomento convincente per spiegare perché i gestori degli impianti devono continuamente valutare l'idoneità dello stato attuale della pianta e il suo potenziale di consegnare i futuri requisiti di eccellenza e di sicurezza operativa. Domande in queste aree sono fondamentali per la futura prosperità e le prestazioni di qualsiasi impianto.

Infrastruttura IT

Il settore IT è un mercato in continua evoluzione con cicli di vita dei prodotti sempre più brevi su apparecchiature guidate dalla necessità di essere più flessibili, lavorare più velocemente e elaborare volumi di dati significativamente più elevati. L'IT ei suoi legami con la produzione continuano a svilupparsi e le organizzazioni dipendono sempre più da queste interfacce e sistemi. Problemi come l'hardware obsoleto di PC e server e il supporto spesso limitato per i sistemi operativi legacy creano rischi reali per l'utente finale che deve bilanciare i requisiti operativi dell'impianto con la necessità di investire nell'infrastruttura IT dello stabilimento.

Tradizionalmente, i distributori di sistemi di controllo distribuito (DCS) avevano un maggiore controllo sul ciclo di vita dello sviluppo di un sistema operativo IT, con, infatti, molte organizzazioni che sviluppavano il proprio prodotto da utilizzare esclusivamente con la loro piattaforma DCS. Ciò ha fornito all'utilizzatore finale una certa garanzia in merito al supporto del sistema, ma questa strategia ha fornito sfide crescenti affinché il fornitore di DCS continui a supportare, mantenere e sviluppare i propri sistemi.

Il passaggio e la piena adozione di prodotti "pronti all'uso" ha consentito una flessibilità molto maggiore sia per l'utente finale che per il fornitore di DCS che beneficiano dell'investimento in R & S e degli sviluppi conseguenti in termini di tecnologia e funzionalità forniti dall'industria IT. Il trade off e il problema costante per l'utente finale e il fornitore di DCS è il relativo ciclo di vita breve di un sistema operativo rispetto alla vita dell'impianto di produzione e del prodotto DCS. Si potrebbe sostenere che questo è il principale fattore alla base della migrazione del livello di visualizzazione critico dei sistemi di controllo distribuiti.

Sicurezza IT

I mondi dell'IT e della produzione continuano ad essere più integrati nel mercato dell'automazione dei processi. Di conseguenza, il significativo aumento della minaccia e il verificarsi di un attacco informatico è ora un problema che devono affrontare molte organizzazioni manifatturiere. In genere, l'IT dal punto di vista dell'automazione ha ricevuto meno attenzione e investimenti rispetto alla piattaforma IT operativa del sistema aziendale. Tuttavia, questa mentalità sta lentamente iniziando a cambiare poiché è stato identificato il potenziale enorme rischio per l'organizzazione. I sistemi operativi e hardware legacy offrono sfide difficili in termini di capacità di mantenere un impianto sicuro e spesso si traducono in un requisito per modernizzare l'IT fondamentale per l'automazione del processo. Definire e attuare le misure necessarie per garantire che i sistemi di impianto siano sicuri e protetti contro le minacce informatiche che potrebbero fermare la produzione costosa e invocare danni alla reputazione è sempre più in aumento nell'elenco prioritario per gli operatori di impianti.

Tutela della strategia di investimento e del servizio del ciclo di vita

Attualmente esistono grandi quantità di sistemi legacy all'interno dell'infrastruttura di impianti del Regno Unito. La fase operativa di un impianto di processo costituisce una quota significativa del costo complessivo del ciclo di vita rispetto ad un tipico asset 15-20 di un sistema di controllo degli impianti. In quanto tale, il requisito per i servizi di modernizzazione fornisce protezione degli investimenti e ha un impatto significativo sulle operazioni di un'organizzazione. Adottando una strategia di modernizzazione degli impianti, è possibile proteggere tali investimenti e negare i rischi intrinseci all'infrastruttura IT e alla sicurezza.

Per alcuni la garanzia e le garanzie fornite con i sistemi di controllo come PCS 7 offrono un approccio di proofing futuro in modo che i problemi e i rischi legacy siano un ricordo del passato. Ha richiesto garanzie del ciclo di vita integrate in modo che i produttori possano seguire un approccio gestito per impiantare scopi e obiettivi di modernizzazione. I servizi del ciclo di vita forniscono un metodo garantito per garantire che tutti gli aggiornamenti software significativi e l'aggiornamento dell'infrastruttura IT a fasi possano avvenire come parte dei costi operativi dello stabilimento di produzione e questo approccio garantirà che un sistema sicuro e aggiornato possa essere mantenuto per tutto il ciclo di vita dell'asset.

Che si tratti di ridurre il costo totale di proprietà, aumentando l'efficienza operativa, evitando l'obsolescenza, la protezione contro attacchi cibernetici e prova di futuro il potenziale di prestazioni per un impianto di produzione di processo, di modernizzazione deve essere all'ordine del giorno, al fine di minimizzare i rischi e massimizzare il potenziale operativo.

Siemens plc - Settore / Industry Automation Division, Manchester

Può essere contattato di Tel: + 44 1614 466400 Fax: + 44 1614 466015

E-mail: [Email protected]

Web: www.siemens.co.uk

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.