← Torna alla categoria Process Automation

Piattaforme di automazione sicuri garantiscono la tracciabilità attraverso l'elaborazione filiera della carne

Piattaforme di automazione sicuri con funzionalità di registrazione dati integrata, contribuirà a ricostruire la fiducia del pubblico nella catena di approvvigionamento alimentare e ridurre il rischio di contaminazione da prodotti di dubbia provenienza; Barry Weller di Mitsubishi Electric, spiega.

Lo scandalo della carne adulterazione, con carne di cavallo e di altri tipi di carne non dichiarati come il maiale altamente trasformati essere trovato in nuovi prodotti su base giornaliera, inizialmente modesto, ma si diffuse rapidamente in diversi paesi. I prodotti etichettati come carne bovina sono stati trovati per contenere fino a 100% cavallo, mentre tracce di cavallo e maiale sono stati trovati in una vasta gamma di cibi pronti, comprese le principali marche vendute nei supermercati di grande nome.

Mentre non vi è nulla di intrinsecamente problematico con l'ingestione di cavallo, ci sono state molte domande su come e dove questi prodotti a cavallo e maiale sono entrati nella catena alimentare, sollevando preoccupazioni per il benessere degli animali, le condizioni dei mattatoi e gli eventuali farmaci contaminanti che potrebbero essere dannosi per salute umana. L'impatto sulla fiducia del pubblico nei supermercati è stato senza dubbio un primo fuoco di attenzione, ma forse più importante è l'apparente mancanza di tracciabilità che noi tutti diamo per scontato in quello che dovrebbe essere un settore altamente regolamentato.
I produttori alimentari sono sotto pressione incessante per ridurre i costi e, forse, quello che abbiamo visto nello scandalo carne di cavallo è uno dei primi risultati tangibili di tale pressione. La carne da bovini allevati a severi standard britannici o europei sarà intrinsecamente più costoso di cavallo o di prodotti di carne di maiale altamente trasformati che sono entrati nella catena alimentare attraverso la porta sul retro, con poche o nessuna controlli di qualità.

Con la catena alimentare che cresce più a lungo, il potenziale di contaminanti ricevendo in prodotti alimentari aumenta. Al di fuori dello scandalo carne di cavallo, il numero di alto profilo prodotti ritirati negli ultimi anni dimostra l'importanza della gestione della supply chain. Al limite, come materie prime provengono da fonti sempre più diversificate, c'è anche la possibilità di bioterrorismo ed economiche attacchi / chimici.

La domanda per i produttori di alimenti ora è come si possono rafforzare le loro misure di tracciabilità e ricostruire la fiducia del pubblico. Questo non è solo vero per le materie prime che entrano il processo di produzione degli alimenti. E 'altrettanto vero in ogni fase di produzione, dallo stoccaggio alla miscelazione degli ingredienti e dalla cottura al confezionamento e dall'etichettatura alla distribuzione.

Ci sono molte aree di produzione alimentare in cui garantire la rintracciabilità è ancora molto un processo manuale e forse con lo scandalo carne di cavallo in mente, questo è uno dei problemi. Una maggiore attenzione per l'automazione non solo rendere la filiera più trasparente, garantendo una maggiore affidabilità, ma potrebbe anche svolgere un ruolo chiave nella riduzione dei costi, liberando il personale di svolgere più ruoli a valore aggiunto ma anche di aiutare ad aumentare la produttività e ridurre i consumi utilizzo. E 'uno scenario win-win.

Programmi track and trace efficaci non sono opzionali: conformità normativa richiede. Le aziende alimentari devono essere in grado, a richiesta, dimostrare con idonea documentazione che i processi non hanno commesso l'errore nel caso venga rilevato un problema - che include tutto dalla scoperta di tracce di DNA cavallo a un breakout batterica - e, se necessario, il gestore un richiamo del prodotto.

Crolli di vendita

Poiché i supermercati stanno scoprendo a loro spese, l'incapacità di garantire la completa tracciabilità in caso di un problema ha un impatto diretto sulle vendite. La Food Standards Agency afferma che i test 45,015 effettuati nel Regno Unito, ad oggi, solo 47 test hanno dimostrato la presenza di carne di cavallo. Tutti questi prodotti sono stati ritirati dalla vendita ed è stato ribadito che la carne di cavallo non è di per sé pericoloso come prodotto alimentare. Eppure le vendite di hamburger di manzo e alimenti trasformati surgelati sono crollati.

Mitsubishi Electric è un esperto riconosciuto nel settore alimentare, fornendo soluzioni di automazione leader di mercato che consentono di trasformazione alimentare affrontare le forze di mercato che lo rendono uno dei settori manifatturieri più difficili ed esigenti. Uno dei principali obiettivi di automazione concetto di architettura di Mitsubishi sta gestendo un flusso ininterrotto di dati, e quando si tratta di garantire la tracciabilità lungo tutta la catena di approvvigionamento alimentare, dati è fondamentale.

Gli elementi costitutivi di base di queste piattaforme di automazione avanzati sono i PLC (controllori logici programmabili) e HMI (interfacce uomo-macchina) e le recenti soluzioni di prodotto da Mitsubishi hanno posto un ulteriore accento sulla registrazione dei dati. Migliorate funzionalità di registrazione dati su prodotti, quali i PLC e HMI della serie GOT consentono di dati che devono essere registrati da una serie di dispositivi collegati - tra cui sensori, attuatori, servi, inverter e regolatori di temperatura - garantendo la completa tracciabilità della produzione per il funzionamento sicuro e protetto.

La gamma PLC modulare consente l'implementazione di dati effettivi registrazione semplice integrando una completa datalogger funzionalità, eliminando il costo di un modulo esterno. La funzione di registrazione dei dati built-in fornisce un mezzo semplice per garantire la tracciabilità della produzione, con la possibilità di memorizzare i dati sulla scheda di memoria SD utilizzando lo slot per schede di memoria integrato.

Il data logger incorporato supporta il campionamento di scansione indipendente asincrono veloce come 1ms. Separare suo funzionamento dalla scansione ciclica del PLC fornisce una maggiore flessibilità e la frequenza di campionamento. La configurazione del data logger è fatto con parametrizzazione piuttosto che di programmazione, consentendo di risparmiare tempo. Questo permette anche ai rapporti per essere rapidamente riconfigurato per acquisire i dati che è necessario. I file registrati vengono salvati in un formato compatibile Microsoft Excel (CSV), che permette una facile analisi. L'analisi dei dati registrati è disponibile anche nello strumento di configurazione. Il software di configurazione è incluso all'interno della suite software iQ Works ed è disponibile per il download gratuito dal nostro sito.

Il data logger supporta la registrazione programmata e registrazione grilletto con un tampone grilletto pre-e-post, nel senso che ad un evento attivato (allarme per esempio), un numero di campioni può essere assunto prima e dopo il trigger. Questo è molto importante per la diagnosi gli eventi che hanno portato l'evento di trigger che accelera il processo diagnostico e riduce al minimo i tempi di inattività.

Infine, c'è una funzione di registrazione automatica che consente di inviare un "file di impostazione" via email all'utente finale in qualsiasi parte del mondo. Questo può quindi essere copiato su una scheda SD e, quando questo viene inserito in un PLC in esecuzione, i dati verranno registrati automaticamente in formato csv.

Funzionalità di registrazione dei dati si estendono anche alla serie GOT di HMI, che dispongono built-in RAM per memorizzare fino a punti dati 2,000. Dati registrati possono essere visualizzati sia in un grafico tendenza storica o in un elenco di visualizzazione dei dati storici. Inoltre, la serie GOT fornisce opzioni per porte USB e uno slot per schede CF / SD, consentendo dati per essere facile per archiviare, o trasferiti tramite memory stick USB o schede CF / SD.

Così come dati di registrazione, i PLC e HMI della serie GOT possono anche trasmettere i dati da dispositivi collegati a un server di database SQL di livello superiore che si trova su un PC tramite l'interfaccia MES opzionali. La funzione di interfaccia MES fornisce una comunicazione diretta tra il PLC o HMI e il database SQL, eliminando la necessità di uno strato intermedio di hardware PC.

Non vi è il monitoraggio completo dei dati registrati e le modifiche di sistema con funzioni come login utente, logout automatico dopo un determinato periodo di inattività dell'utente e procedure atte a garantire che tutti gli utenti siano autorizzati. La piattaforma di automazione garantisce tutte le modifiche sono autorizzate e le registrazioni saranno accettate solo se accompagnate dalla password utente corretto.

Le capacità di registrazione dei dati di entrambi i HMI della serie GOT e PLC permettono diversi livelli di accesso controllato di sicurezza da stabilire, da parte degli operatori di sistema per gli amministratori di sistema. Cronodatati audit trail sono mantenuti per registrare la data e l'ora di voci e azioni che creano, modificano o eliminano record elettronici operatore.

Queste soluzioni avanzate da Mitsubishi Electric rendono facile e conveniente per istituire sistemi di raccolta e monitoraggio dei dati ad alte prestazioni, eliminando il ricorso a procedure manuali fallibili e contribuire ad assicurare la piena tracciabilità lungo tutta la catena di fornitura. Poiché i pali di costo della produzione alimentare continuano a muoversi e se l'alimentazione continua ad espandersi per consentire gli ingredienti per essere provenienti da sempre più diverse e remote località, quindi questa capacità di garantire la tracciabilità diventerà sempre più critica.

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.