← Torna alla categoria Manutenzione e gestione delle risorse

Nuovo rapporto Indica Regno Unito non è preparato per l'Industria 4.0

Il Regno Unito è mal sottovalutato per l'industria 4.0, secondo un nuovo rapporto pubblicato da ERIKS questa settimana

The report, titled ‘Is the UK ready for Industry 4.0? Industrial maintenance in a connected world of Big Data’, reveals that 61% of UK engineers are not currently undertaking any form of Industry 4.0 initiatives, despite the fact that the vast majority (80%) believe it will have a positive effect on their production and maintenance practices.

Il rapporto mette in evidenza alcuni ostacoli importanti all'attuazione dell'Industry 4.0 nel Regno Unito, inclusi problemi di sicurezza, una mancanza di comprensione dei suoi potenziali benefici, in particolare tra i senior manager, e una riluttanza a condividere dati con fornitori di manutenzione o OEM di terze parti, che potrebbero facilitare pratiche di manutenzione più progressive, come il monitoraggio delle condizioni a distanza.

In effetti, i risultati suggeriscono che 79% delle organizzazioni offrirebbe limitata o nessuna comunicazione dei suoi dati, nonostante 56% ammettendo che avevano bisogno di sostegno da un OEM o di terzi di utilizzare i propri dati per la diagnosi della macchina.

Gary Price, International Product Manager, Automation and Services at ERIKS Group, said: “These results suggest that UK industry is badly underprepared. Seemingly industry is fully aware that it has a data collection and analysis deficit, but is unwilling or unable to engage with its industrial supply chain in order to get help. In effect, the experts – who could help design the sensing systems, collect and analyse data which could revolutionise industrial maintenance and bring forward tactics, such as predictive maintenance and condition monitoring – are being kept at arms-length.”

Il rapporto evidenzia anche le preoccupazioni circa un divario di età nel settore manifatturiero nel Regno Unito, con i dirigenti meno probabile rispetto ai loro colleghi più giovani ad avere una piena comprensione dei benefici di industria 4.0 e la volontà di condividere i loro dati. Solo 15 per cento di oltre 55s consentirebbe la piena divulgazione di macchine o di produzione con gli OEM rispetto al 34% di anni di età 25-33.

What’s more, 72% of 25-34 year olds believe they need the support of the OEM manufacturer to use data for machine diagnosis or fault-finding, compared to only 35 per cent of over 55s.

Gary Price, said: “There is a real age gap developing because the older generation of engineers, many of whom hold very senior positions in UK industry, appear to be more sceptical and more risk averse. Conversely, the younger generation of engineers understands that it needs the support of external suppliers and is much more willing to share data.

“We are also concerned with the age gap demonstrated by this report. Industry 4.0 is moving quickly, but the senior generation appears to be more sceptical and more risk averse.”

He said: “Industry 4.0 offers extraordinary opportunities for industry to connect with its supply chain and use its capabilities. We must take this opportunity to connect industry and the industrial supply chain in order for UK manufacturing to become more productive, more efficient and more competitive.”

ERIKS UK

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.