← Torna alla categoria Sistemi di visione e ispezione

Proteggere biocarburanti stock pali con Thermal Imaging

kameror

Lo stoccaggio di grandi quantità di materiale organico comporta sempre il rischio di combustione spontanea e incendio. Con l'impegno dell'Europa nei confronti della bioenergia attraverso iniziative come l'obbligo del combustibile per i trasporti rinnovabili, questo è un problema crescente. Per i produttori di energia in questo settore, un simile focolaio non è solo uno dei principali problemi di salute e sicurezza, ma anche quello che comporta perdita di materie prime e tempi di fermo della produzione.

La termografia ha già dimostrato il suo valore nella protezione di infrastrutture critiche di ampia portata contro incendi e intrusioni e si sta affermando anche nel settore delle energie rinnovabili. Un buon esempio è un fornitore di energia svedese che ha minimizzato il rischio con l'installazione di termocamere FLIR serie A dalla divisione Automation & Industrial Safety dell'azienda.

Per ulteriori informazioni, visitare www.flir.co.uk/automation/content/?id=65833

Söderengi produce sia calore che energia elettrica bruciando biocarburanti e carburanti recuperati. La sua produzione fornisce il teleriscaldamento a una vasta area di Stoccolma e energia sufficiente per alimentare le case 100,000. Al suo terminal dei carburanti, appena fuori città, i rifiuti forestali e i trucioli di legno sono immagazzinati in enormi pile. In comune con molti altri produttori di biocarburanti, si basava su monitoraggio visivo e sonde di temperatura per rilevare l'aumento delle temperature e prevenire l'incendio.

mazzo di immagini termiche
Il quadro completo
Uno dei problemi principali associati a questo metodo era il costo delle ore di lavoro necessarie per svolgere il lavoro in modo accurato e affidabile. Inoltre, una sonda fornisce solo misurazioni della temperatura spot, non consente all'ispettore di vedere il profilo termico dell'intero cumulo di materiale organico. Quindi, in 2015, la società ha deciso di esplorare un sistema di rilevamento più efficiente, uno che monitorava continuamente le pile di riserva e generava allarmi prima che la situazione raggiungesse un punto di crisi. L'obiettivo era anche quello di ottenere informazioni su come si sviluppano gli incendi spontanei, al fine di essere meglio preparati.

La gara è stata vinta da Termisk Systemteknik, un distributore FLIR specializzato nell'integrazione di sistemi di prevenzione e rilevazione di incendi per uso interno ed esterno. Uno dei suoi prodotti di punta è TST Fire, un sistema di rilevamento di incendi precoce che analizza continuamente il flusso di telecamere termiche in tempo reale e genera un allarme quando viene superata una soglia di temperatura predefinita. Attraverso sofisticate analisi video, il sistema è anche in grado di minimizzare i falsi allarmi, come i veicoli che si muovono nel campo visivo.

Per monitorare l'intero sito di otto ettari di biocarburanti, sono state specificate dodici telecamere fisse FLIR A615 e Termisk è stata in grado di utilizzare l'infrastruttura di illuminazione esistente per l'installazione. Questo modello di fotocamera è stato selezionato per la sua provata affidabilità e alta risoluzione che, a sua volta, ha permesso di ridurre il numero di unità necessarie per la scansione dell'intera area.

Il risultato è stato un impianto molto economico, non solo perché erano necessari che meno telecamere, ma anche le telecamere FLIR sono in grado di eseguire più applicazioni.

Il sistema TST Fire con telecamere FLIR integrate può anche essere utilizzato per rilevare le persone da un punto di vista della sicurezza e della sicurezza. Il vantaggio dell'utilizzo della termografia a questo scopo è che può monitorare la scena durante il giorno e la notte, senza bisogno di illuminazione. La tecnologia non è influenzata dalle condizioni meteorologiche più rigide.

mucchi

gestione del combustibile migliore
La gestione del carburante nel sito è un compito complesso poiché i diversi tipi di biocarburante vengono trasportati via ferrovia o nave in base alle esigenze del cliente. La termografia FLIR può aiutare anche a questo scopo monitorando la temperatura del carburante. Ad esempio, l'informazione termica può comportare che a un carburante venga data priorità di spedizione rispetto a un altro per ridurre il rischio di incendio.

Claes Nelson di Termisk conclude: "Le informazioni provenienti dalle termocamere FLIR vengono continuamente combinate con i dati relativi a vento, temperatura e precipitazioni dalla stazione meteorologica. Il sistema consente agli operatori di vedere per quanto tempo alcuni tipi di carburante possono essere immagazzinati e questa è un'informazione preziosa in quanto consente loro di lavorare in modo molto più efficiente. "

FLIR Systems Ltd
2 Kings Hill Avenue, Kings Hill, West Malling, Kent ME19 4AQ. Regno Unito
Tel: + 44 (0) 1732 220011. Fax: + 44 (0) 1732 220014
E-mail: [Email protected]
Web: www.flir.com

FLIR Systems commerciali

Noi progettazione, produzione e mercato Thermal Imaging Telecamere a infrarossi

Firma: iscrizione Gold

Notizie correlate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.