← Torna alla categoria Acquisizione dati, Networking, Comms e IIoT

L'integrazione dei dati industriale ad Internet Industriale di cose

Per integrare perfettamente i dati industriali nell'Industrial of Things industriale, è necessaria una nuova piattaforma di comunicazione

Tony Paine, CEO di Kepware Technologies, identifica i requisiti e le funzionalità di tale piattaforma

Una delle più grandi sfide nello stabilire Industrial Internet of Things (IIoT) sarà senza interruzioni di Internet, consentendo alle "cose" che vivono ai margini della rete. A livello di settore, quest'area contiene migliaia di miliardi di cose che contengono uno o più punti dati che potrebbero dover essere analizzati e combinati in informazioni.

Affinché IIoT abbia successo, è necessario superare diverse sfide, inclusa la capacità di:

  • Identifica le cose su Internet.
  • Abilita la scoperta delle cose e dei dati che possiedono.
  • Raccogli, sposta e archivia le enormi quantità di dati prodotti dalle cose.
  • Gestire interruzioni intermittenti a lungo termine nella connettività.
  • Integrare l'infrastruttura esistente in nuove strategie IIoT.

Al fine di alleviare alcune di queste sfide, le strategie di IIoT si concentreranno sulla spinta dei dati in una piattaforma cloud centralizzata. Questa piattaforma e i relativi servizi saranno amministrati da esperti IT che conoscono il mondo gestito di IP e resi disponibili a chiunque disponga delle credenziali appropriate e di una connessione Internet. Sfruttando la potenza del cloud computing e delle sue molteplici risorse, sarà disponibile la capacità di storage e di elaborazione necessaria per gestire gli zettabyte di dati che verranno raccolti, analizzati e archiviati. Inoltre, l'uptime complessivo di queste piattaforme continua a crescere verso l'alto man mano che diventano più resistenti alla crescente domanda e aspettative del nostro mondo connesso.

Comunicare con i dispositivi su Edge
L'effettiva fonte di dati spinti nel cloud risiede nelle cose industriali che vivono ai margini della rete. Il vantaggio colma il divario tra IT e Operational Technology (OT), in cui le ricche risorse disponibili nel cloud non sono direttamente disponibili. OT comprende reti industriali che hanno le loro sfumature e introducono ulteriori sfide.

Collegamento di mezzi di comunicazione disparati
Molto spesso, le tecnologie di networking industriale non sfruttano Ethernet come livello di comunicazioni fisiche. A seconda dell'ambiente e delle cose che compongono un sistema, è possibile incontrare qualsiasi cosa, da RS232 / 485 a modem o cablaggi proprietari. Allo stesso modo, i protocolli di dati che sono esposti su questi mezzi di comunicazione non sono probabilmente derivati ​​da IP. Di conseguenza, è stato creato un hodge-podge di reti industriali senza prestare attenzione alla possibilità futura di essere connessi a Internet.

Utilizzo di metodi di identificazione non standard
A differenza degli indirizzi IP nel mondo IT, molte cose industriali hanno i loro schemi indirizzabili per identificarsi in modo univoco sulla rete. Questi schemi variano in base al fornitore e al tipo e potrebbero non disporre di meccanismi di rilevamento incorporati. È necessaria la conoscenza innata di un esperto di integrazione per interconnettere le cose in un modo che le faccia funzionare nel suo complesso.

Determinazione di un modello di richiesta / risposta
Le cose industriali hanno seguito storicamente un modello di richiesta / risposta. Se una determinata cosa è interessata a una parte di dati contenuti in un'altra cosa, creerà una connessione appropriata, richiederà il pezzo di dati e attenderà una risposta contenente il risultato. Sebbene questo modello di pull sia adatto per le cose che vivono all'interno dello stesso limite digitale di OT, i requisiti di sicurezza e scalabilità impongono che questo modello sia inaccettabile per il mondo IT esterno che cerca di guardare in ingresso. Invece, IIoT preferisce un modello push, in cui i dati industriali fluiscono in uscita verso una piattaforma cloud.

IIoT Edge Solution
Per integrare perfettamente i dati industriali in IIoT, è necessaria una nuova piattaforma di comunicazione. Questa piattaforma richiede una conoscenza approfondita del regno complesso di OT e dello stato dell'arte e del dominio in rapida evoluzione dell'IT.

All'interno di OT, la piattaforma deve comprendere le varie topologie di rete e i protocolli di dati che verranno rilevati. Deve essere in grado di scoprire e identificare automaticamente le cose industriali e i dati che contengono, oltre a essere in grado di gestire l'archiviazione degli aggiornamenti ad alta frequenza.

All'interno dell'IT, la piattaforma deve essere in grado di trasformare i dati raccolti e spingerli nel cloud tramite gli standard IIoT. Gli standard emergenti includono AMQP (Asynchronous Messaging Queuing Protocol), MQTT (Message Queuing Telemetry Transport), CoAP (Constrained Application Protocol) e DDS (Data Description Services). Questi standard consentono la ritrasmissione dei dati nel caso in cui non raggiunga la sua destinazione.

Con la mancanza dell'infrastruttura di rete di computer in OT, questa piattaforma deve essere incorporabile ed essere eseguita all'interno di un'appliance autonoma o di uno switch o router edge-based in cui convergono IT e OT. La sua flessibilità consentirà di campionare i dati industriali ciclicamente o basarsi su alcuni eventi o condizioni e di essere pubblicati sul cloud indipendentemente dalla raccolta dei dati. Il filtraggio dei dati dovrebbe essere disponibile attraverso l'analisi di base. Infine, la configurazione dell'utente dovrebbe essere minima automatizzando la maggior quantità possibile di configurazione.

Mentre l'industria continua a definire IIoT, i concetti e la realizzazione della soluzione Embedded IIoT ottimale continueranno ad evolversi.

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.