← Torna alla categoria News & Eventi

Perché le stelle si sono allineate per l'elaborazione continua nell'industria farmaceutica

MAGNETROL

Ian Shott è il presidente di BPE, uno dei leader del Regno Unito nella progettazione dei processi di ingegneria. Qui, esplora il motivo per cui l'elaborazione continua sta registrando un tale aumento di popolarità nel settore farmaceutico.

Per decenni, il costo della produzione farmaceutica è stato basso, rispetto ai rendimenti dei nuovi farmaci brevettati da prescrizione. Tuttavia, quel panorama sta cambiando - non da ultimo a causa della scogliera di brevetti dell'ultimo decennio - e il costo delle merci per i principali prodotti farmaceutici è sempre più sotto i riflettori.

Al fine di far crescere le loro attività e in un contesto di mercati sviluppati più fortemente regolamentati e mercati in via di sviluppo più sensibili ai costi, è necessario ridurre i costi. E mentre l'industria è stata tradizionalmente avversa al rischio (e quindi al cambiamento), è giunto il momento di comprendere, misurare e controllare i processi in modo più avanzato. La tendenza risultante è un passaggio verso l'elaborazione continua.

Affinché un'industria si evolva devi avere sia innovazione che opportunità. La tecnologia, il luogo, l'atteggiamento e l'era devono tutti unirsi perché il cambiamento avvenga ed è esattamente quello che stiamo vedendo ora con la continua elaborazione in campo farmaceutico. L'intera catena di approvvigionamento è collegata al bisogno di cambiamento dell'industria farmaceutica. Ora che è riconosciuto che è necessario un cambiamento fondamentale, vediamo un conseguente appetito per sbloccare la prossima ondata di tecnologia.

Stiamo sperimentando un nuovo senso di apertura e volontà tra le aziende della catena di approvvigionamento farmaceutica per creare ora nuove tecnologie che accelereranno e intensificheranno la produzione e aumenteranno drasticamente l'efficienza, riducendo così il costo dei beni. Tra questi c'è BPE, che è leader del settore nella lavorazione continua e negli ultimi anni ha aiutato un certo numero di aziende a passare da batch a continuo.

Accanto a questo stiamo assistendo al progresso della biotecnologia e alla capacità di progettare organismi per produrre enzimi altamente stereospecifici. L'uso di enzimi ingegnerizzati può ridurre significativamente il numero di fasi di lavorazione e, quindi, semplificare il percorso complessivo di sintesi.

Questi due progressi, se combinati, sono estremamente potenti. Uno può essere utilizzato per ridurre il numero di fasi durante la produzione e l'altro può essere utilizzato per accelerare il progresso attraverso tali fasi.

Fare un cambiamento così significativo nella produzione può comprensibilmente essere una prospettiva scoraggiante per le aziende farmaceutiche. Dopotutto, questo è un settore in cui ritardi o problemi di qualità sono molto costosi e la nuova tecnologia e il cambiamento di processo presentano rischi che devono essere compresi, gestiti, mitigati, minimizzati o eliminati.

Avere la capacità di modellare e progettare un nuovo processo continuo in modo iterativo è quindi un passo essenziale per aumentare la prevedibilità dei risultati ed è esattamente dove BPE sta aiutando i suoi clienti. BPE ha accesso alle più recenti tecniche di modellazione innovative, che massimizzano la prevedibilità, minimizzando quindi il rischio.

Queste tecniche di modellazione, in combinazione con l'elaborazione continua, possono creare una scalabilità del processo molto più affidabile ed efficace.

La metodologia consolidata di progettazione continua dei processi è stata notevolmente migliorata attraverso algoritmi di digitalizzazione e apprendimento automatico per migliorare l'accuratezza e la prevedibilità. Ma non è solo l'industria farmaceutica a raccogliere i frutti. Questo ha un impatto molto più ampio.

La volontà del settore di abbracciare la lavorazione continua ha avuto un effetto a catena e ora anche altre industrie, come prodotti chimici e cosmetici di qualità, la stanno utilizzando.
Con i vantaggi tra cui maggiore efficienza, elaborazione più pulita ed ecologica, miglioramento del controllo di qualità, riduzione dei costi e riduzione dei rischi, è una prospettiva incredibilmente eccitante che presto anche più industrie potrebbero abbracciare l'uso del trattamento continuo con un conseguente vantaggio per la società.

Un white paper gratuito sugli ultimi sviluppi nel trattamento continuo è disponibile per la richiesta online all'indirizzo www.bpe-ds.com

BPE Design Support Ltd

Notizie correlate

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Condividi via
Copia link