← Torna alla categoria Controllo di processo e automazione

La specifica congiunta consente un'interoperabilità facile tra CC-Link IE e PROFINET

Armin Puhringer

When the CC-Link Partner Association (CLPA) and PROFIBUS & PROFINET International (PI) announced a new joint specification to allow easy interoperability between CC-Link IE and PROFINET, they centred the specification on the functionality of a ‘coupler’ device which would allow transparent communication between the two protocols. Now leading networking expert Hilscher has demonstrated their intent to bring the first coupler products to market, enabling both networks to seamlessly share information.

Con il nuovo accoppiatore, gli utenti possono effettivamente raggiungere la comunicazione tra parti diverse di una linea in reti separate, aumentando notevolmente la trasparenza e l'integrazione. Il semplice ponte tra le due reti ridurrà notevolmente il lavoro di ingegneria che è stato tradizionalmente necessario per raggiungere l'integrazione delle architetture di rete eterogenee che sono un fatto di vita in numerosi stabilimenti in tutto il mondo.

In particolare, renderà più facile per le aziende produrre macchine da best-seller di diversi fornitori di diverse regioni del mondo, piuttosto che sentire la necessità di compromettere funzionalità o prestazioni semplicemente per la comodità di mantenere un unico protocollo di rete. Con CC-Link IE, leader tecnologico riconosciuto nel Mercato asiatico e PROFINET più diffuso in Europa, la nuova specifica semplifica notevolmente l'integrazione e aumenta la libertà di scelta per gli utenti finali che forniscono macchinari di produzione a livello mondiale.

Armin Pühringer, responsabile per lo sviluppo di business di Hilscher, afferma: "Quando CLPA e PI hanno annunciato le loro intenzioni di specifica comune, c'è stata una richiesta che i leader tecnologici applicassero la loro competenza allo sviluppo della specifica per il dispositivo di accoppiamento richiesto. Hilscher ha una lunga relazione con le tecnologie PROFINET e le tecnologie CC-Link, per cui ha fatto buon senso affinché si impegni nello sviluppo comune di una specifica per un'interfaccia tra i due protocolli. Abbiamo preso la nostra competenza nella gestione dei dati a tutti i livelli e abbiamo applicato tale competenza allo sviluppo della specifica. Questo sarà seguito dal nostro nuovo accoppiatore stesso ".

Agevolando la trasparenza e la facilità d'integrazione tra due leader mondiali di standard di networking, l'accoppiatore di Hilscher si occupa anche di due obiettivi della transizione alle definizioni industriali 4.0 delle operazioni di impianto.

Hilscher ha già mostrato i prototipi del nuovo dispositivo sullo stand CLPA presso la fiera SPS / IPC / Drives a Norimberga in 2016 e ancora a SPS Italia a Parma in 2017.

John Browett, Direttore Generale di CLPA Europe ha commentato: "Questo è un notevole passo avanti. CLPA e PI si sono impegnati a completare lo sviluppo della specifica di accoppiatore in un anno a SPS / IPC / Drives in 2015 e consegnare questa promessa in 2016. Con l'impegno di Hilscher di portare sul mercato prodotti reali, ciò dimostra che la cooperazione CLPA / PI è ancora in pista per fornire soluzioni effettive sviluppate dai nostri partner ".

Process Industry Informer

Richiedi maggiori informazioni su questo articolo news / prodotto

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.