← Torna alla categoria Foundation Fieldbus, Profinet & Wireless

Integrazione di IO-Link in OPC UA

io link companion standard

La comunità IO-Link ha fondato un gruppo di lavoro tecnico per specificare l'integrazione di IO-Link in OPC UA sulla base di casi d'uso esistenti.

La piattaforma Industry 4.0 vede OPC UA (di OPC Foundation) come un modello di architettura adatto per implementare un'integrazione coerente dell'IT a livello di campo. Ecco perché uno standard corrispondente per un modello di dati e funzioni viene ora sviluppato nell'ambito della comunità IO-Link in modo da rappresentare accuratamente i futuri IO-Link Device e IO-Link Master in OPC UA. Questo approccio segue la raccomandazione generale per lo sviluppo degli standard OPC UA Companion.

Negli ultimi anni, IO-Link come protocollo point-to-point per sensori e attuatori è stato in grado di affermarsi saldamente e aumentare la sua presenza. È indipendente dal produttore (e quindi indipendente dal bus di campo), è arrivata a supportare più dispositivi 4,500 e gode di una crescente accettazione.

Attraverso l'utilizzo della logica corrispondente, i cosiddetti "Master IO-Link", i sensori e gli attuatori IO-Link possono essere collegati ai diversi sistemi di bus di campo senza ulteriori regolazioni. Oggi questi master possono anche essere integrati economicamente in dispositivi semplici. IO-Link offre quindi l'opportunità di accedere a una gamma molto ampia di sensori e attuatori in modo standardizzato e indipendente dal bus di campo.

Con il progredire degli sforzi di Industrie 4.0, è necessario incorporare semesticamente dispositivi IO-Link in sistemi di livello superiore rispetto al bus di campo per valutare i dati del sensore. Questa funzionalità viene spesso designata come "sensore per il cloud" per esprimere che i dati dei sensori vengono analizzati dai sistemi IT al di fuori del processo di automazione. In questo modo, i dati dei sensori possono anche essere collegati in modo trasparente a sistemi MES ed ERP.

L'obiettivo di questo nuovo gruppo di lavoro IO-Link / OPC UA (C4 / PG51), guidato da Michael Tiegelkamp (TE Connectivity), è quello di completare una proposta finale per la Specifica Companion (bozza per il voto) prima della fine di 2018.

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.