← Torna alla categoria Novità del settore

Come i produttori possono ottimizzare la declorazione dell'acqua di processo - Webinar

Usando la luce ultravioletta riduce la manutenzione e lifecycle costi del trattamento acque

Hanovia, il principale fornitore mondiale di tecnologia di disinfezione a raggi ultravioletti (UV) per applicazioni industriali, è quella di ospitare un webinar per aiutare i produttori a ottimizzare la rimozione del cloro nelle loro operazioni di trattamento delle acque. La presentazione interattiva 60-minuto di Tim McDougle, Sales & Marketing Director di Hanovia e James Hadley Hanovia, responsabile vendite Europa occidentale, si svolge sul 23rd maggio 2017 e illustrerà come declorazione UV in grado di ridurre la manutenzione di trattamento delle acque e del ciclo di vita dei costi, fornendo una maggiore protezione contro la bio-contaminazione.

Le applicazioni igieniche come quella farmaceutica e alimentare e delle bevande richiedono tecnologie per il trattamento delle acque pulite con un minimo accumulo di batteri e tempi di fermo. La combinazione del pre-trattamento con l'osmosi inversa è una pratica comune per la rimozione di un'ampia gamma di impurità organiche e inorganiche e l'aggiunta dell'Electro-deionisation (EDI) nei sistemi di acqua purificata farmaceutica garantisce livelli di sali inferiori ai ppm.

Anche se queste tecnologie stabili richiedono una manutenzione minima, essi devono essere protetti da ossidanti specie che influiscono sulle prestazioni e la durata della vita. Rimozione di cloro libero e totale in linee di processo prima RO e EDI è essenziale. Per raggiungere questo obiettivo, esistono due metodi tradizionali: Attivato filtrazione a carbone (ACF) e il dosaggio sodio meta-bisolfito (SMB). Anche se ben collaudato, questi metodi dimostrano alcune limitazioni, principalmente che essi sono soggetti a contaminazione microbica che aumenta il carico biologico sulle membrane EDI e RO, porta ad un aumento della frequenza di pulizia e crea maggiori costi operativi.

Per aiutare a spiegare come superare questi problemi, il webinar illustrerà come la luce UV può essere utilizzata come tecnologia di declorazione, sostituendo la necessità di ACF e SMB. Questo aiuta a fornire prestazioni di declorazione ottimali senza i problemi associati a queste tecnologie tradizionali. Tim McDougle inizierà osservando la necessità di rimuovere il cloro, le tecnologie attuali utilizzate e le problematiche che li circondano. James Hadley fornirà quindi una panoramica della luce UV, del suo decloraggio e dei vantaggi che offre rispetto a metodi alternativi.

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.