← Torna alla categoria Energy & Power Management

Non conformità ESOS: perché è A Lose-lose

Richard Smith

Se il governo offrisse alla tua azienda fino a £ 20 cashback per ogni 100 speso in energia, probabilmente ti morderai la mano. Eppure questo è esattamente il tipo di 'denaro gratuito' che le aziende stanno rifiutando quando non riescono a rispettare il Programma di risparmio energetico (ESOS). I potenziali benefici del programma di valutazione energetica obbligatorio sono enormi. Da oltre gli audit 150 ESOS completati da Inprova Energy durante la prima fase, i nostri valutatori hanno identificato opportunità di risparmio energetico che vanno da 5 a 20%. Ciò potrebbe ammontare a migliaia di sterline di potenziali risparmi sui costi per i siti tipici, pari a un considerevole ritorno in contanti sulle bollette energetiche.

Doppi perdenti

Nonostante questi ovvi premi, centinaia di aziende non sono riuscite a rispettare la fase 1 di ESOS. Queste aziende ora diventeranno doppiamente perdenti perché, oltre a perdere i risparmi di efficienza energetica, devono affrontare sanzioni pecuniarie fino a £ 50,000.

Le organizzazioni 500 che hanno falsamente affermato di non essere qualificate per ESOS per la prima volta, sono ora attivamente perseguite da The Environment Agency. Più di 300 sono state emesse le notifiche di esecuzione, e altre sono in arrivo, e sono in corso procedimenti di pena civile.

Il problema della conformità parziale e tardiva

Nella prima fase, quasi tutte le organizzazioni 3,000 non sono state in grado di segnalare la loro conformità puntualmente e hanno inviato notifiche tardive secondo cui avevano superato il programma di reporting, con conseguenti multe. Solo il 16 per cento dei partecipanti è risultato pienamente conforme e molti hanno richiesto di completare le azioni correttive per soddisfare i loro obblighi legali.

Danno alla reputazione

Non è solo il danno finanziario causato dall'inadempimento; alcune aziende sono anche pubblicamente "nominate e vergognose", che possono portare danni alla reputazione in un mondo in cui le pratiche commerciali ecologiche sono entrambe rispettate e attese.

Come rispettare la fase due di ESOS

La fase due di ESOS è stata recentemente annunciata, richiedendo "grandi imprese", come organizzazioni con più di dipendenti 250, o un fatturato superiore a 50 milioni di euro, per misurare il loro consumo totale di energia e identificare le opportunità di efficienza energetica.

La scadenza generale è 5 di dicembre 2019, ma le organizzazioni devono prima valutare se sono tenuti a partecipare a ESOS entro la data di qualifica di 31 di dicembre 2018.

Coloro che hanno partecipato a ESOS Phase One devono ripetere l'esercizio, ma non possono utilizzare gli stessi dati, che devono essere basati su almeno un anno di misurazione dell'energia.

Esistono vari percorsi per la conformità ESOS, come l'accreditamento ISO 150001, i sondaggi energetici, i certificati energetici display e le valutazioni Green Deal.

Agisci tempestivamente

Le agenzie ambientali stanno incoraggiando le imprese qualificate ad avviare quanto prima gli aspetti dell'audit del processo di conformità dell'ESOS. In particolare, la rotta ISO 50001 richiede un'azione tempestiva, in quanto spesso può durare ben oltre i mesi 12 per ottenere la certificazione e mettere in atto un sistema di gestione dell'energia ad alte prestazioni.

Permettere un sacco di tempo eviterà i colli di bottiglia dell'ultimo minuto sperimentati nella fase uno, quando c'era una carenza di valutatori di piombo qualificati disponibili. Ciò garantirà inoltre che le valutazioni possano essere completate a fondo e in modo corretto al primo tentativo, riducendo così il rischio di sanzioni per inadempienza.

Il principale vantaggio, tuttavia, è che quanto prima le aziende completeranno la loro valutazione ESOS, tanto prima capitalizzeranno le opportunità di risparmio sui costi grazie a una migliore efficienza energetica, che potrebbe comportare una riduzione delle bollette energetiche di un quinto.

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.