← Torna alla categoria Salute e sicurezza

Una scarsa igiene del pavimento può danneggiare i processi

Salvaguardare l'integrità igienica delle strutture di lavorazione sta diventando un compito sempre più complesso. Con l'evolversi delle sfide legate alla lavorazione, anche la pulizia e gli standard di qualità mirano a garantire che contaminanti, microbi indesiderati e batteri nocivi non si insinuino nei processi di produzione e produzione, afferma James Taylor, Direttore Marketing EMEIA - Specialità di Berry Global.

Di James Taylor, Direttore marketing EMEIA - Specialità presso Berry Global

James Taylor, Direttore marketing EMEIA - Specialità presso Berry Global

James Taylor, Direttore marketing EMEIA - Specialità presso Berry Global

L'igiene nelle industrie di trasformazione è vitale poiché la contaminazione del prodotto, che può verificarsi attraverso l'introduzione di materiali, sostanze o microrganismi indesiderati in un prodotto o processo fabbricato, può comportare perdite finanziarie sostanziali.

A parte questo, la contaminazione ha anche il potenziale di danneggiare il rapporto tra produttori e clienti e di danneggiare la salute dei dipendenti e del pubblico.

Ovviamente, diversi settori industriali hanno requisiti igienici diversi a seconda della natura dei prodotti in lavorazione.

Sebbene i requisiti possano differire, resta il fatto che le buone pratiche igieniche sono fondamentali in quanto riducono la probabilità di introduzione, diffusione e moltiplicazione di potenziali agenti patogeni e altri organismi nell'ambiente di lavorazione.

Potenziali aree problematiche

I test di controllo qualità garantiscono che i prodotti finiti soddisfino tutte le specifiche richieste e siano di qualità adeguata per il rilascio. I controlli di qualità avvengono in diverse fasi di lavorazione, tutte con requisiti igienici diversi. Per soddisfare questi requisiti, vengono stabilite e monitorate le procedure appropriate.

Tuttavia, due aree in cui l'igiene è difficile da attuare efficacemente, nonostante siano in atto procedure e sistemi di monitoraggio adeguati, sono l'igiene personale e l'igiene degli edifici e delle attrezzature. Questo perché persone e attrezzature possono causare contaminazione incrociata e contaminazione da particelle estranee.

La contaminazione incrociata si verifica quando le particelle di un prodotto o ingrediente vengono inavvertitamente mescolate con un altro, mentre la contaminazione da particolato estraneo avviene attraverso l'introduzione involontaria di una sostanza estranea, come polvere, sporco, ruggine o particelle di metallo, nel processo.

Poiché durante la lavorazione possono verificarsi contaminazioni dannose in qualsiasi momento, non è possibile intraprendere alcuna singola azione per eliminare del tutto il rischio di contaminazione. Tuttavia, dovrebbero essere predisposte rigorose procedure di risanamento per le persone e le attrezzature che si spostano da un'area di una struttura all'altra, il tutto con l'obiettivo di ridurre il rischio di contaminazione.

Contaminazione a livello del pavimento

Batteri, muffe, funghi, polvere e sporcizia indesiderati possono entrare in una struttura di lavorazione in una varietà di fasi e da una moltitudine di fonti, tuttavia poche aree sono a rischio quanto i pavimenti: le suole e i pavimenti delle scarpe sono noti per aiutare e favorire il trasferimento di contaminanti.

A complicare il problema è che la gravità farà in modo che la maggior parte dei contaminanti finisca sul pavimento ad un certo punto, il che significa che materiali, sostanze o microrganismi indesiderati possono essere sparsi sotto le scarpe dei dipendenti o sulle ruote delle attrezzature.

Chicopee Salviette / Igiene del pavimento

Pertanto, per evitare che i pavimenti servano da vettore di materiali potenzialmente infettivi, la pulizia dei pavimenti dovrebbe essere una componente essenziale di qualsiasi programma di igiene ambientale.

Rigorosi processi di pulizia e manutenzione del pavimento, inclusi lavaggio a vapore, lavaggio a pressione, lavaggio con acqua calda e uso di detergenti aggressivi. Tutti questi, tuttavia, possono porre una notevole quantità di stress sul pavimento, il che può impedire l'efficacia del regime di pulizia.

Una soluzione semplice

Quando si pensa alla sporcizia sui pavimenti degli impianti di lavorazione, possono venire in mente una varietà di versamenti di liquidi, sabbia, fango e detriti solidi; la polvere raramente è in cima alla lista. Ma la polvere è più di una sostanza innocua - è un terreno fertile per la crescita batterica e può persino contenere una varietà di sostanze chimiche tossiche come ftalati, composti organici volatili, ritardanti di fiamma e metalli pesanti, rendendola pericolosa per la salute umana.

Ridurre l'esposizione alla polvere è quindi fondamentale per impedire la diffusione di sostanze nocive, garantire un ambiente di lavoro sano e sicuro e mantenere la qualità e l'integrità del prodotto.

Può sembrare una soluzione ovvia, ma non è consigliabile spazzare i pavimenti con una scopa per eliminare polvere e altri particolati perché le particelle si disperdono nell'aria e possono essere trasferite in tutta la struttura.

Allo stesso modo, il tradizionale lavaggio a umido non è l'ideale in quanto l'acqua di scopa potrebbe contenere una miscela tossica di sostanze chimiche e contaminanti. In effetti, l'acqua di lavaggio industriale presenta una serie di pericoli nascosti. Non contiene solo inquinanti atmosferici, ma anche alcuni elementi tossici, che alla fine finiscono nei nostri fiumi, corsi d'acqua e sistemi municipali di acque reflue. Inoltre, l'acqua del mop fornisce le temperature calde e umide di cui i batteri hanno bisogno per crescere.

Esistono, ovviamente, strumenti di pulizia elettronica, ma spesso non è possibile utilizzarli in modo efficace nelle strutture di elaborazione in quanto vi è attività costante e traffico pedonale.

Detto questo, non sono necessari straordinari tentativi di mantenere igienici i pavimenti delle strutture. In effetti, la soluzione è abbastanza semplice: lo straccio di polvere.

Salviette IGP / Igiene del pavimento

Lo straccio di polvere è una parte vitale di qualsiasi programma di manutenzione del pavimento in quanto spazza via minuscoli granelli di sporco, polvere e detriti. La pulizia regolare della polvere in aree ad alto traffico rimuove lo sporco superficiale prima che possa essere frantumato nel pavimento e richiedere una pulizia molto più profonda. Per quanto riguarda materiali, sostanze o microrganismi indesiderati, la testa del mop raccoglie le tracce più piccole dal pavimento prima di poter essere rintracciata in altre aree.

Considerando i vantaggi del lavaggio della polvere, è facile capire perché questo metodo sia sempre più considerato un passo fondamentale in qualsiasi programma di igiene ambientale. I vantaggi offerti dal lavaggio della polvere includono:

  • Riduzione dei rischi per la salute: può ridurre la formazione di allergeni e batteri.
  • Ridotta contaminazione incrociata: poiché i prodotti utilizzati sono monouso, non vi è alcun rischio di contaminazione incrociata.
  • Minor rischio di lesioni: lascia i pavimenti completamente asciutti, evitando il rischio di scivolamenti, inciampi e cadute.
  • Meno interruzioni: il processo è senza fili e silenzioso, rendendolo meno dirompente.
  • Potenzialità di pulizia potenziata: è ideale per le aree critiche in termini di igiene in cui non è possibile la pulizia elettronica della macchina.
  • Meno acqua e uso di sostanze chimiche: non sono necessarie soluzioni detergenti o acqua. Anche se combinato con lo straccio umido del pavimento (anziché lo straccio umido del pavimento), si ottiene fino al 80% di acqua in meno e si riduce il consumo di sostanze chimiche.
  • Maggiore produttività: l'efficacia della pulizia è migliorata mentre il tempo impiegato per le attività di pulizia è ridotto al minimo.
  • Versatilità: il lavaggio a secco non è utile solo per la pulizia dei pavimenti, ma può essere utilizzato su tutte le superfici ambientali per mantenere e migliorare l'igiene. Inoltre, può essere utilizzato con maniglie e prolunghe regolabili, consentendo una pulizia efficiente in spazi e angoli difficili da raggiungere.


Lo strumento giusto per il lavoro

Il mantenimento dell'igiene in un ambiente di lavorazione non deve essere eccessivamente complesso, soprattutto quando si tratta di pavimenti. Esistono diversi strumenti disponibili per assistere nell'esecuzione di un regime di pulizia efficace che si integrerà con i requisiti di igiene specifici di un settore specifico.

L'implementazione della pulizia della polvere come parte del programma di igiene ambientale della struttura di elaborazione non solo migliorerà gli standard di igiene e ridurrà il rischio di contaminazione da particelle estranee o incrociate, ma garantirà anche che l'integrità della struttura, la reputazione e i margini di profitto rimangano intatti.

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Condividi via