← Torna alla categoria Energy & Power Management

Il decentramento è la risposta alla generazione di energia fuori rete?

Il tema dell'energia non è mai lontano dall'agenda degli affari e dei consumatori, e a ragione. L'aumento dei prezzi, l'incertezza sull'offerta e l'attenzione per la sostenibilità implicano tutti un approccio innovativo. Duncan McPherson, CEO presso il principale fornitore di servizi di manutenzione e fornitura di motori a gas, CooperOstlund, spiega come la generazione di energia fuori rete possa fornire la soluzione.

Duncan McPherson

Duncan McPherson, CooperOstlund

L'attuale dilemma

Non si può prescindere dal fatto che la nostra infrastruttura energetica nel Regno Unito è inadeguata. La National Grid è datata, inefficiente e ampiamente considerata inadatta allo scopo. La domanda, specialmente nelle ore di punta, supera regolarmente la disponibilità dell'offerta.

Inoltre, con un bando ora annunciato sulla generazione di energia a carbone e una già pesante dipendenza dall'energia fornita dai paesi d'oltremare, siamo chiaramente impreparati a ciò che porterà il futuro.

Ma le conseguenze potrebbero essere devastanti. Le aziende hanno già offerto incentivi finanziari per smettere di lavorare quando il potere è insufficiente, e i blackout sono una minaccia reale, potenzialmente danneggiando le operazioni per fermare e danneggiare irreparabilmente la reputazione sia dei fornitori che dei clienti. L'imprevedibilità dei prezzi dell'energia può anche portare a un aumento vertiginoso dei costi di gestione delle strutture, colpendo duramente i profitti dell'azienda.

Decentralizzazione come soluzione

È già in corso un lavoro considerevole per trovare una soluzione efficace per il futuro, ma stanno emergendo numerose tecniche per sostenere l'industria a breve termine. Dai peaking alle soluzioni di generazione di energia in loco, ai programmi energetici miscelati, la generazione fuori rete sta rapidamente diventando il punto debole. Infatti, è previsto che l'energia decentralizzata aumenterà 130% di 2030, rappresentando il 14% della capacità di generazione totale del Regno Unito (* 1).

E con questa crescita si ottengono benefici, energia decentralizzata, lo stesso studio che rileva che la generazione di energia in loco potrebbe aiutare le aziende del Regno Unito a risparmiare circa 33 miliardi di 2030. Si prevede che la produzione combinata di energia elettrica e termica (CHP) e l'energia derivante dai rifiuti generino il massimo risparmio di £ 20bn.

In qualità di leader nel Regno Unito nelle specifiche, installazione, ottimizzazione e manutenzione dei motori a gas (in particolare, CHP) siamo in prima linea in questa rivoluzione energetica, che annuncia una nuova era in cui le aziende si stanno adeguando alle sfide del mercato e della regolamentazione.

Effettivamente una mini centrale elettrica, i motori CHP sono quasi il doppio più efficienti della tradizionale connettività alla rete ... e molto più sicuri! Generando calore ed energia (in un unico processo) nel punto di consumo, gli utenti beneficiano di minori costi energetici rispetto all'approvvigionamento di elettricità e gas indipendentemente dalla rete.

Negli ultimi 12 mesi abbiamo registrato un notevole aumento del numero di motori installati a livello nazionale. Oltre ai peaking setup di impianti (motori CHP off-grid che pompano automaticamente energia elettrica in rete nei momenti di picco della domanda), il montaggio dei motori CHP in scenari industriali (per sostituire l'alimentazione di rete) sta diventando popolare.

Un esempio può essere visto in una delle nostre recenti installazioni di impianti di peaking che hanno visto tre motori a gas 2.7MW CHP installati in un sito nel Derbyshire rurale. Operativo da aprile 2018, l'impianto funziona con efficienza ottimale e genera più di 8.1Me energia per supportare la National Grid in tempi di picco della domanda.

generare energia dalla rete

I vantaggi dell'off-grid

Finanziariamente, i numeri si sommano. Infatti, trasformando il gas in energia elettrica anziché rifornirsi di energia direttamente dalla National Grid, le aziende possono beneficiare di notevoli risparmi poiché, contemporaneamente generando calore ed elettricità da un'unica fonte di combustibile, rappresentano un'alternativa estremamente economica alla tradizionale alimentazione di rete.

Il segreto del successo di CHP è questo elemento di calore del processo. Utilizzando il calore di scarto, gli impianti di cogenerazione possono raggiungere un grado di efficienza superiore al 80% rispetto alle centrali elettriche a gas del Regno Unito, che variano tra 49 e 52% e impianti a carbone intorno a 38% (* 2).

Poiché la rete del gas è meno richiesta, questo approccio migliora anche la sicurezza energetica. Quando si tratta di piante con un picco, la capacità di immettere energia nella rete in periodi di forte domanda è estremamente preziosa. Oltre a prevenire i blackout, questo migliora ancora la sicurezza energetica e assicura che la nostra domanda di energia nazionale possa essere soddisfatta.

Indubbiamente, uno dei principali vantaggi del decentramento è la stabilità dei prezzi che offre contro la dipendenza dalla rete. Mediante l'autoproduzione di energia e conoscendo i costi, le aziende possono proteggersi contro le sfide derivanti da imprevedibili prezzi dell'energia all'ingrosso o forti aumenti dei costi di rete.

Questo in seguito protegge la linea di fondo, e quindi profitti, e attenua i rischi associati a potenziali interruzioni dell'approvvigionamento energetico. Il fatto che attrezzature possano essere pianificate, acquistate e installate per tenere in considerazione fattori quali tipo di business, dimensioni del sito e fabbisogno energetico, significa che le aziende possono adattare la propria fornitura di energia per soddisfare esattamente le loro esigenze, non solo ora, ma anche per il futuro .

Guardando al futuro

Il futuro delle nostre infrastrutture energetiche è tutt'altro che chiaro; tuttavia, l'innovazione sta fornendo modi nuovi e migliorati per generare energia senza fare affidamento sulla rete elettrica e le carenze di The National Grid. Mentre una soluzione a lungo termine è essenziale, per ora, gli stop-gap a breve termine stanno già rivoluzionando il nostro panorama energetico.

Abbracciare energie alternative, come la cogenerazione, può offrire alle aziende una vera e propria ancora di salvezza in questi tempi incerti. Producendo la propria energia fuori rete, le aziende non solo possono garantire che le loro operazioni funzionino senza intoppi, budget e senza interruzioni, ma anche che stanno facendo tutto il possibile per aumentare le loro credenziali di sostenibilità nel processo.

*1 Utilyx: arrivo

*2 Associazione per l'energia decentrata

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.