← Torna a Filtrazione, Separazione e Separazione magnetica

Ricevi i rischi per l'ispezione degli alimenti contro la contaminazione incrociata

L'impatto delle allergie alimentari e delle bevande nel Regno Unito è in aumento e i rischi associati alla contaminazione incrociata degli ingredienti a livello di fabbrica e al contatto incrociato sono reali. Tuttavia, il design intelligente nel rilevamento dei metalli sta aiutando le aziende alimentari e delle bevande a ridurre al minimo le sfide dell'igiene in questo punto critico della linea, sia per gli allergeni che per i patogeni di origine alimentare, afferma l'amministratore delegato europeo della Fortress Technology Phil Brown.

Phil Brown MD Fortress Technology

Phil Brown MD Fortress Technology

È troppo facile respingere l'accresciuta consapevolezza odierna delle allergie e intolleranze alimentari guidate più dalla moda che dal fatto.

Ciò è particolarmente vero se si considera la tendenza negli ultimi anni per le celebrità e i loro fan di optare per una dieta priva di glutine, ad esempio, o evitare il lattosio come stile di vita e scelta di un'alimentazione sana piuttosto che a causa di un'eventuale intolleranza o allergia.

La moda ha svolto un ruolo più sostanziale, tuttavia, quando si tratta delle nostre abitudini alimentari più esotiche negli ultimi anni, specialmente tra le classi medie.

Le cifre suggeriscono che più consumatori si stanno ora esponendo al rischio di un maggior numero di allergeni in alimenti stranieri che, solo pochi anni fa, potrebbero non aver mai raggiunto il loro piatto.

I dati confermano che le sfide relative alle allergie nel Regno Unito sono reali e in aumento. La stima più recente di Allergy UK mette la percentuale della popolazione adulta del Regno Unito che soffre di almeno un disturbo allergico a 44% []. Che questo sia un problema crescente è confermato dalla stima equivalente per la popolazione infantile, che è pari a 50%.

Rispetto a queste cifre, la percentuale di 1-2 di adulti e 5-8% di bambini ritenuti dall'allergia alimentare potrebbe sembrare relativamente bassa. Eppure queste condizioni possono essere tra le più serie.

Le ultime statistiche della Campagna Anaphylaxis, per le persone a rischio di allergie gravi, mostrano che tra 2011 e 2016, il numero di ricoveri ospedalieri nel Regno Unito con shock anafilattico come diagnosi primaria è aumentato di appena sotto 20%. Nello stesso periodo, il numero di ammissioni innescate da allergie di tutti i tipi è aumentato del 36%.

Rischi di contaminazione incrociata alimentare

Alimenti e bevande di allergia con il concetto astratto dello stetoscopio

Il tuo sistema è igienico?

Per la catena di approvvigionamento di alimenti e bevande, la riduzione del rischio di esposizione dei consumatori agli allergeni inizia con la massima cura nell'acquisizione di tutti gli ingredienti, dei fornitori di controllo e così via.

Ma i benefici di una gestione attenta del contenuto di allergeni possono essere annullati in fabbrica dalla contaminazione incrociata. I rischi qui sono particolarmente acuti dato che solo piccole quantità di un allergene possono scatenare una reazione seria in un malato. Per questo motivo, i produttori più grandi, ove possibile, isoleranno le aree di produzione gestendo allergeni noti, come noci e frutti di mare.

Per i produttori più piccoli, questa opzione potrebbe non essere disponibile. In questo caso, l'accento deve ricadere sull'igiene e sulle buone pratiche di processo. Infatti, laddove potenziali allergeni sono presenti, o potrebbero essere presenti, in alcuni gruppi di ingredienti ma non in altri, la pulizia deve andare ben oltre i normali requisiti igienici. Anche laddove è coinvolto il trattamento termico, gli allergeni possono ancora sopravvivere alle alte temperature.

I protocolli di pulizia delle attrezzature dovrebbero essere formalizzati e inclusi nella formazione del personale. Ogni processo di pulizia deve essere verificato e documentato. Come parte di un processo di convalida, dovrebbero essere programmati test regolari, compresi i tamponi di punti di controllo critici, per garantire che queste aree siano prive di allergeni.

I residui del prodotto, potenzialmente inclusi gli allergeni, possono essere particolarmente fastidiosi nei sistemi di rilevamento del metallo gravitazionale per polveri e particolati. Questo potrebbe essere il caso, ad esempio, di una fabbrica che confeziona o lavora diversi cereali, farine e miscele da forno, dove evitare che il contenuto di glutine in alcuni prodotti sia estremamente importante.

Ma liquidi, semi-liquidi e fanghi nei sistemi di condotte possono presentare problemi. Prendiamo, ad esempio, la tendenza a includere nelle bevande bevande a base di latte o proteine ​​di soia o latte. Le proteine ​​del latte non possono essere un problema in cui le bevande sono a base di latte, ma la stessa linea di riempimento che gestisce acque e altre bibite arricchite con fonti proteiche come il siero di latte può anche utilizzare prodotti senza latte.

Lo stesso problema potrebbe essere vero per una linea che riempie zuppe fresche in pentole o cartoni, dove le ricette, tra cui pesce e frutti di mare, si alternano con altre che evitano questi ingredienti.

Rischi di contaminazione incrociata alimentare

Allergia alla soia - una delle molte allergie comuni.

Individuazione di collegamenti igienici più deboli

I cambi di prodotto efficienti sono fondamentali per la produttività. Per i manager delle fabbriche che devono affrontare periodici cambi di questo tipo, è essenziale che le linee di lavorazione, riempimento e confezionamento siano progettate per facilitare sia la pulizia rapida che profonda.

Quando si tratta di specificare il rilevamento di metalli in lavorazione, ciò significa che le superfici di contatto su nastri trasportatori, tubazioni e sistemi a gravità dovrebbero essere il più possibile privi di interstizi. Ciò è in parte per garantire che non rimangano tracce di prodotti, allergeni o batteri, ma anche per ridurre il rischio che gli agenti di pulizia non vengano completamente risciacquati.

La pulizia ad alta pressione può essere impiegata per un washdown rapido ed efficace e l'involucro del metal detector deve essere sufficientemente robusto per resistere a questo. Quando si seleziona un sistema, è necessario prestare attenzione per identificare le apparecchiature con una classificazione di protezione (IP) di ingresso appropriata per il regime di lavaggio applicato.

Oltre a questi criteri generali per l'intero sistema, è necessario prestare particolare attenzione all'unità di scarto. Idealmente, questo sarà staccabile (facilmente staccabile, ma rapidamente e saldamente ricollegato anche) per consentire una pulizia accurata.

Naturalmente, ci sono molte altre potenziali fonti di contaminazione incrociata in una fabbrica di alimenti e bevande. Good Manufacturing Practice (GMP) fornisce molte indicazioni sull'igiene e sul comportamento del personale.

Ma il ruolo potenziale degli operatori nel diffondere gli allergeni spostando gli ingredienti sul pavimento in contenitori non sigillati, eseguendo prodotti allergici all'inizio del turno piuttosto che alla fine, non cambiando o pulendo l'equipaggiamento protettivo, per esempio, deve essere portato a casa dove il i rischi sono particolarmente alti.

A differenza delle anomalie di etichettatura, che probabilmente si presenteranno non appena il prodotto raggiungerà il rivenditore, il contenuto di allergeni non diagnosticati o gli agenti patogeni nocivi (proprio come la contaminazione da metalli non rilevati) di solito si affievoliscono solo quando gli articoli sono a disposizione e nelle mani del consumatore.

A quel punto, i costi di richiamo del prodotto sono molto più alti ma possono, in ogni caso, essere sminuiti dai costi massicci, ma immediatamente meno tangibili, del danno alla reputazione del marchio del produttore.

L'acquisto delle migliori apparecchiature di rilevamento dei metalli per il lavoro può costituire solo una parte di un'immagine molto più grande. Tuttavia, fornisce la prova che la vostra azienda sta prendendo sul serio la contaminazione da allergeni e agenti patogeni e fornirà un contributo reale e prezioso alla riduzione di tali rischi.

www.allergyuk.org/information-and-advice/statistics

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.