← Torna alla categoria Condition & Vibration Monitoring

La soluzione di monitoraggio delle condizioni aiuta a prevenire i tempi di fermo non programmati nella segheria svedese

Dispositivi SmartCheck
  • Il sistema di monitoraggio delle condizioni di Schaeffler SmartCheck è uno strumento efficace e comprovato per prevenire tempi di fermo macchina non programmati e perdite di produzione.
  • Non sono richieste competenze o competenze specialistiche per configurare e utilizzare SmartCheck. Gli operatori della segheria sono stati in grado di installare otto SmartCheck da soli.
  • Dall'installazione di SmartCheck, non si sono verificati tempi di inattività imprevisti. Il mulino sa immediatamente quando qualcosa non va e gli operatori prendono le misure appropriate prima che sorgano problemi.


Anche le macchine più affidabili alla fine falliranno. La sfida per molte aziende è se mantenere la macchina in funzione finché non si verifica improvvisamente l'inevitabile o se trasformare l'inevitabile in una misura di manutenzione pianificata. L'operatore di una segheria svedese ha trovato la risposta a questa domanda nel sistema di monitoraggio delle condizioni SmartCheck di Schaeffler.

Anche il miglior programma di riparazione, incluso il provisioning dei pezzi di ricambio, non può impedire che i ricavi vengano persi irrimediabilmente con ogni ora di inattività della produzione. Questo è quello che è successo di recente a una segheria in Svezia, quando uno dei suoi motori principali è improvvisamente guasto. Anche se la sostituzione del motore è durata solo quattro ore, l'operatore ha subito una perdita di circa € 11,500 a causa di un arresto della produzione non pianificato - tempi di fermo che avrebbero potuto essere evitati.

I sistemi di monitoraggio delle condizioni (CMS) basati su vibrazioni trasmesse dai solidi sono uno strumento efficace e comprovato per prevenire i tempi di fermo macchina non pianificati e quindi le perdite di produzione. Tuttavia, alcuni responsabili delle operazioni evitano l'acquisto di tali sistemi quando scoprono che sono necessarie competenze specialistiche dettagliate nell'analisi delle vibrazioni per identificare i tipi di danno utilizzando un sistema di monitoraggio delle condizioni.

Ciò comporta un aumento dei costi e molti operatori non desiderano dipendere da specialisti esterni. Una delle caratteristiche eccezionali del sistema di monitoraggio delle condizioni SmartCheck di Schaeffler è che non sono richieste competenze o abilità specialistiche.

Sistema di monitoraggio delle condizioni SmartCheck

La segheria in Svezia

CMS pronto per l'uso immediato

Schaeffler SmartCheck è pronto per l'uso nelle condizioni di consegna. Il software integrato con il suo set standard di parametri consente il monitoraggio generale di semplici azionamenti e unità come motori, pompe e ventilatori basati su vibrazioni trasmesse dai solidi. Il sistema di monitoraggio delle condizioni determina i tre parametri generali (ISO10816, RMS [banda larga] e il valore picco-picco) in base al segnale di accelerazione e alla sua curva di inviluppo.

Non solo gli operatori possono richiamare questi singoli parametri utilizzando il webserver SmartWeb, che è integrato nel dispositivo, ma possono anche visualizzare graficamente la loro curva di tendenza nel tempo. I cambiamenti sono quindi molto facili da identificare. Inoltre, nel dispositivo è integrato un sensore di temperatura, che consente un ulteriore monitoraggio dell'andamento della temperatura.

Modalità di apprendimento e soglie di allarme

Ogni macchina ha il proprio livello di vibrazione caratteristico, motivo per cui le soglie di allarme devono essere adattate in modo specifico alla macchina durante il funzionamento iniziale. Per questo motivo, SmartCheck ha una modalità di apprendimento automatico.

In base alle vibrazioni misurate, determina automaticamente le soglie di allarme appropriate. Non appena sono disponibili sufficienti dati di misurazione, le soglie di allarme preimpostate vengono sostituite automaticamente dalle soglie di allarme appena determinate. Un LED sullo SmartCheck avvisa immediatamente l'operatore quando viene superata una soglia di allarme.

Il dispositivo presenta il protocollo di comunicazione SLMP di Mitsubishi, che consente la trasmissione diretta di parametri e stati di allarme al sistema di controllo senza dover posare cavi aggiuntivi. È sufficiente un cavo Ethernet per visualizzare le condizioni della macchina nella sala di controllo.

Lo strumento SmartVisual viene utilizzato per visualizzare le condizioni della macchina su un computer. Questo strumento genera rappresentazioni grafiche delle unità monitorate, inclusi i dispositivi SmartCheck.

Monitoraggio selettivo in frequenza a velocità fissa

Il monitoraggio generale è perfettamente sufficiente per molte macchine e sistemi. Inoltre, esiste anche un'opzione per il monitoraggio di frequenze specifiche, come quelle presenti nei cuscinetti volventi danneggiati, nei denti degli ingranaggi e nelle eliche dei ventilatori che utilizzano SmartCheck. Tutto ciò che l'utente deve fare durante la configurazione di SmartWeb è specificare alcuni dati di base sui componenti da monitorare, come la designazione del cuscinetto o il numero di pale della ventola.

SmartWeb offre vari modelli di componenti per l'immissione di dati, inclusi ventole, pompe, trasmissioni a cinghia dentata, frizioni, stadi del cambio e alberi. L'assistente software supporta l'utente nel completamento dei modelli di componenti. Inoltre, i diversi componenti di un'unità possono essere monitorati contemporaneamente. A tale scopo, diversi modelli di componenti vengono semplicemente combinati per creare una configurazione generale per l'unità monitorata.

Un database di cuscinetti volventi, integrato in SmartCheck, contiene dati per cuscinetti standard FAG, disponibili per il monitoraggio dei cuscinetti volventi. Gli utenti possono integrare questo database con ulteriori dati sui cuscinetti volventi in qualsiasi momento. Il sistema di monitoraggio delle condizioni necessita quindi solo della velocità per calcolare le frequenze di monitoraggio.

Per le unità con velocità costante, la velocità fissa dal modello del componente è sufficiente. SmartCheck quindi calcola automaticamente le frequenze di monitoraggio che possono essere utilizzate da questi dati dei componenti. A differenza del monitoraggio che utilizza parametri generali, questo viene definito monitoraggio selettivo in frequenza. Per gli operatori, ciò significa segnali di avvertimento precedenti. Il sistema rileva danni ai componenti interessati, squilibrio, disallineamento e urti.

operatore segheria smartweb

L'operatore della segheria rileva facilmente i cambiamenti nei parametri calcolati usando il
server Web SmartWeb integrato.

Monitoraggio selettivo in frequenza di azionamenti con velocità variabili

Negli azionamenti con velocità variabili, le frequenze di monitoraggio cambiano proporzionalmente alla velocità. Al fine di adattare le frequenze di monitoraggio alla velocità corrente, il segnale di velocità della macchina è quindi collegato al dispositivo SmartCheck. Con questo segnale, SmartCheck regola automaticamente le frequenze di monitoraggio sulla velocità corrente della macchina. Questa funzione si chiama rilevamento della velocità.

Conclusioni raggiunte in Svezia

Nella segheria svedese non era necessario il monitoraggio specifico della frequenza dei principali azionamenti né la messa in servizio di un fornitore di servizi per eseguire il monitoraggio delle condizioni. Il monitoraggio utilizzando i parametri generali secondo le impostazioni predefinite alla consegna si è dimostrato sufficiente. Inoltre, i dipendenti della segheria sono stati in grado di eseguire autonomamente la maggior parte delle fasi di installazione.

Il mulino è stato in grado di montare otto dispositivi SmartCheck e un ingegnere Schaeffler ha fornito supporto in loco durante il funzionamento iniziale. Da allora, i sistemi hanno funzionato senza intoppi e sono estremamente facili da usare per il cliente, valutano i valori di misurazione generati in SmartWeb e identificano eventuali problemi.

Non si sono verificati tempi di inattività imprevisti dall'installazione dei dispositivi SmartCheck. Il mulino sa immediatamente quando qualcosa non va, ad esempio, quando le temperature aumentano inspiegabilmente o quando si verificano cambiamenti significativi nelle vibrazioni. Gli operatori adottano quindi le misure appropriate prima che sorgano problemi più importanti.

Tre programmi software per SmartCheck

SmartCheck viene configurato esclusivamente tramite il server Web SmartWeb, fornito con il dispositivo. Questo è anche il punto in cui viene implementata l'analisi generale delle vibrazioni, come quella utilizzata nella segheria svedese. SmartWeb è perfettamente adatto a macchine semplici e singoli dispositivi SmartCheck.

Il software SmartUtility Light, che è il secondo programma software incluso nella fornitura, consente di gestire diversi dispositivi SmartCheck, ad esempio per modificare i loro indirizzi IP. Gli stati di allarme correnti di tutti i dispositivi SmartCheck vengono visualizzati in un elenco.

Con il software per computer SmartUtility, disponibile opzionalmente a pagamento, è possibile gestire diversi dispositivi in ​​una rete, installare aggiornamenti del firmware e scaricare, copiare e configurare le configurazioni da un dispositivo SmartCheck.

Inoltre, gli utenti possono anche creare report di misurazione automatizzati che includono informazioni sul dispositivo, stati di allarme, dati di tendenza e registro. Il "visualizzatore" è lo strumento perfetto per analizzare i dati in dettaglio.

www.schaeffler.co.uk

Schaeffler (Regno Unito)

Firma: iscrizione Silver

Notizie correlate

Lascia un Commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Condividi via
Copia link