← Torna alla categoria Compressori, Pneumatica e Idraulica

Le perdite di aria compressa sono costanti al tuo sito di processo a migliaia?

Le perdite di aria compressa stanno costando migliaia di sterline all'industria britannica ogni anno, secondo uno dei principali fornitori di servizi industriali del paese.

L'avvertimento di Flexion, parte di ERIKS UK, arriva sulla scia delle crescenti preoccupazioni sui costi dell'aria compressa e sul suo impatto ambientale.

"L'industria del Regno Unito sta letteralmente perdendo denaro con la sua incapacità di rilevare e trattare con precisione le perdite di aria compressa", afferma Mark Stone, Product Manager di FLEXION. "Grandi perdite, come un tappo di scarico su un filtro regolatore, possono costare fino a £ 5,000 ogni anno. Perfino piccole perdite sull'attrezzatura, che provengono da un quadro di controllo del gas, una caduta d'aria principale o una connessione a pressione, possono costare centinaia di libbre in aria compressa ogni anno. "

Continua: "La preoccupazione è che il costo di riparare una connessione allentata su una valvola di isolamento potrebbe essere basso come £ 25, ma la perdita è troppo spesso non rilevata o rettificata."

Mr Stone dice che l'impianto industriale medio perde il 30% della quantità totale di aria compressa prodotta con alcuni siti che perdono tanto quanto 60% dell'aria totale generata.

"Il problema è che questo produce una richiesta ancora maggiore di aria compressa per tenere il passo con le perdite", dice. "L'aria compressa è prodotta da generatori di aria che funzionano a elettricità, il che significa che le perdite hanno un enorme impatto sull'efficienza energetica e sull'ambiente. Il problema è che è considerato un elemento di costo basso o nullo, in particolare da parte di operatori di macchine o impianti che non devono ritirare il conto ".

Per aiutare l'industria, Flexion ha introdotto il suo programma di risparmio aereo compresso che include un audit delle applicazioni, un rapporto completo e la prima capacità di correzione per i clienti. Stone conclude: "Rilevare le perdite è una questione abbastanza semplice quando si ha l'attrezzatura giusta e si sa dove guardare. Un'indagine su un impianto di medie dimensioni da parte di un team esperto può essere raggiunta in circa tre ore con l'uso di un rilevatore di ultrasuoni specificamente progettato per l'attività. "

Process Industry Informer

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.