← Torna alla categoria di marketing del settore

Suggerimenti essenziali per B2B Email Marketing Supremacy

Email marketing industriale

Ho lavorato nel settore da 2005 e ancora oggi mi stupisce il numero di siti Web dei clienti che visito che non offrono alcuna forma di iscrizione alla newsletter, è pazzesco, soprattutto quando è così facile da configurare!

L'email marketing è qualcosa che ogni azienda dovrebbe fare, e sì, l'argomento è che le persone ricevono troppe email, ma è per questo che lavorare duramente per assicurarsi che le vostre e-mail siano di alta qualità, leggibili e attuabili è così importante, per un numero di ragioni che sottolineo qui di seguito.

Ci sono troppi "esperti" autoproclamati e guru del marketing che hanno la loro opinione sull'e-mail marketing, alcuni dicono di essere brevi e dolci, o di fornire informazioni dettagliate a lungo, html di fantasia o semplicemente testo semplice.

La verità è che nessuno sa esattamente cosa è meglio per il proprio settore. B2B è completamente diverso da B2C. Da un editore a un responsabile marketing o da un produttore di pompe a un ingegnere di processo, il tono e lo stile saranno diversi in ciascuna variazione.

Penso che sia importante assicurarsi di adattare le tue e-mail nel modo giusto, assicurandoti di mantenere uno stile familiare e di non aver paura di mostrare personalità o opinioni: sono queste e-mail che hanno il miglior impatto (a meno che tu non stia dando via gratis, naturalmente!)

Esistono diversi modi per approcciarti a questo aspetto e in questo post tratterò praticamente tutto da semplici passi per principianti, software per eseguire e gestire campagne, strategie avanzate e segmentazione.


Coltivazione di dati di email marketing industriale

L'email marketing è uno dei formati di marketing più convenienti, ma quello che molti marketers non riescono a capire è che non si tratta sempre di una vendita diretta alla fine di una trasmissione, si tratta di mantenere contatti regolari con la base di clienti, educando loro, dimostrando la tua esperienza e formando una relazione di fiducia.

Ma prima le cose ...

Scegli il tuo indirizzo email

Ecco qualcosa che non tutti conosceranno, non dovresti mai usare lo stesso indirizzo email del tuo nome di dominio del sito web, ed ecco perché;

Ci sono alcune persone pomposi là fuori che possono contrassegnare la tua email come spam anche se il tuo prodotto / servizio potrebbe essere rilevante per loro, semplicemente non possono resistere cliccando sull'icona di spam, "Jobs" e "Worth" vengono in mente a questo punto .

Nel mio libro, lo spam è quando ricevi e-mail su Viagra, Pornographic o qualcosa di squallido, o quando annulli l'iscrizione ma continui a ricevere corrispondenza. Se qualcuno si è preso il tempo e gli sforzi per aggiungerti a un elenco per un prodotto / servizio che potrebbe interessarti, non vedo che questo sia un problema - in effetti lo faccio, ma automaticamente faccio cadere una nota rapida per far sapere alla gente che sono io L'ho fatto, quindi non è una sorpresa quando leggono le mie ultime novità nella mia newsletter della WCU, pensando a chi diavolo è questo ragazzo e perché sta parlando dei cani Husky? (se vuoi iscriverti alla mia newsletter della WCU mandami un'email [Email protected])

E indovina un po ', se ci aggiungi alla tua lista di distribuzione PR, dannazione, stiamo per aggiungerti alla nostra!

Quindi, mentre stavo spiegando ... quando la tua email è contrassegnata come spam, può influire sull'autorità di invio della tua email, che potrebbe avere un impatto anche sul tuo dominio. Se ti vengono segnalati lotti, al punto che la tua tariffa aperta è minima, è facile cambiare il tuo indirizzo email, ma non così facilmente per il tuo dominio.

Quindi consiglierei sempre di rendere l'indirizzo email leggermente diverso dal dominio del tuo sito web.

Come gestire gli abbonati alla posta elettronica

Prima di iniziare a pensare alla raccolta di abbonati, è necessario disporre di un sistema di posta elettronica per eseguire campagne, perché qualunque cosa tu faccia, non eseguire una campagna di grandi dimensioni tramite il proprio client di posta elettronica per due motivi:

  1. Se le persone contrassegnano la tua e-mail come spam, la reputazione del punteggio del mittente diminuirà significativamente
  2. Con la nuova legge GDPR in arrivo a maggio è necessario dare agli abbonati l'opzione non solo di rinunciare, ma di controllare i loro dati personali con voi. Chiedere ai lettori di aggiungere UNSUBSCRIBE nell'argomento non sarà più fattibile.
  3. Aggiungerò anche un 3rd: è molto più professionale gestire le campagne attraverso un servizio specializzato in quanto è possibile tracciare, creare segmenti e creare profili.

Esistono molti tipi di software di email marketing, per tutti i livelli.

La maggior parte offre un'opzione freemium o almeno una prova 30-day. Prenderò 3 a cui piacciono i suoni ed eseguirai alcune campagne attraverso ciascuno e poi deciderò da lì, in base alle statistiche della campagna e alla tua esperienza complessiva.

Ho usato molti sistemi diversi e sto elencando solo quelli che ho usato e vorrei raccomandare (ce ne sono molti che ho usato ma non lo consiglierei comunque!)

iContact

Mailchimp

Getresponse

C'è anche un software di automazione del marketing che non ho toccato in questo post in quanto questo è un argomento a sé stante e solo per uso avanzato specificamente per il marketing inbound.

Come si ottiene abbonati per la tua newsletter?

Amarli o odiarli, il modo più ovvio e più semplice è tramite un popup. Abbiamo usato un popup per molti anni, il che si traduce in nuovi abbonati nuovi ogni giorno, senza fallire. Siamo passati da 0 agli abbonati 15,000 attraverso questo solo per un periodo di 7 anni.

Abbonati email giornalieri PII

SÌ, ci vuole del tempo per costruire un database che mi spinga le banane quando ne sentirò parlare "media pop-up"affermando di avere 10 degli 1000 di abbonati alla posta elettronica, ma sono stati stabiliti solo per 5 minuti, ma va bene perché stai pagando solo le arachidi per usare i loro dati, quindi a chi importa giusto?

Lamentami, continuerò ...

Se un pop-up in realtà non è il tuo genere, allora almeno un modulo che è presente in ogni pagina del tuo sito promuovendo la tua newsletter, anche se questo deve risaltare e ti consiglierei di posizionarlo in un luogo con molto spazio intorno così che è facile concentrarsi su

Quando usi un popup o un modulo, devi assolutamente dare 100% ai lettori una ragione per cui dovrebbero iscriversi e cosa aspettarsi - ci deve essere una carota o una prova che non invierai solo cianfrusaglie a loro. I giorni dell 'Iscriviti alla nostra newsletter - è fantastico!"Sono da tempo andati.

Ci sono altri modi per ottenere abbonati, certo, ma questo è di gran lunga il più conveniente.

Oltre ai popup, ci sono le sottoscrizioni di tipo page-blocker, e un ragazzo che fa questo brillantemente è Neil Patel - questo è l'abbonamento che usa per il suo sito web;

L'e-mail di Neil Patel si abbona - Industrial email marketing

Questa è un'affermazione audace e il video di ricerca del sito in scorrimento sullo sfondo è un modo davvero bello per enfatizzare la sua affermazione e, se fossi un marketer online, dovresti essere una tazza per non iscriverti.

Devo dire però che la sua pagina di destinazione per "Online Marketing" è una bestia assoluta, ci vuole molto tempo, sforzi e ricerche per creare questa pagina, motivo per cui è il numero uno.

Ma è questo tipo di affermazioni audaci che ti faranno abbonati e, se fatto bene con le prove per sostenerlo, le otterrai.

Ovviamente non sempre deve essere una newsletter, potresti ad esempio offrire qualcosa in cambio e poi avere un processo automatico per aggiungere nuovi iscritti alla tua newsletter.

Quindi come impostare un popup di iscrizione alla newsletter?

Ci sono due modi per farlo:

La maggior parte dei servizi di trasmissione di posta elettronica offre un servizio per creare iscrizioni alle newsletter, che è probabilmente il modo più semplice per configurare un modulo in quanto non è necessario collegarlo tramite un'API.

Dovresti semplicemente installare il plugin associato (se compatibile con il tuo sito).

Mailchimp è sicuramente uno dei migliori in questo ...

Mailchimo sign up graphic - Email marketing industriale

Un'altra opzione è usare un plugin CMS.

Se utilizzi una piattaforma CMS standard, ad es. WordPress, Joomla !, Magneto, ecc., Ci sono molti plug-in tra cui scegliere, che ho collegato alle relative pagine plugin / estensioni / marketplace di seguito:

WordPress

Joomla

Magento

Nella maggior parte dei casi ci sono istruzioni dettagliate per il download e l'installazione, per creare il tuo primo popup.

Tuttavia, è necessaria una piccola conoscenza tecnica in quanto è necessario collegare il modulo al software di trasmissione della posta elettronica tramite l'API.

In alternativa, se non si utilizzano tali piattaforme, mi sento di raccomandare www.sumo.com/app/list-builder

È semplice da configurare, funziona su tutti i siti Web e puoi creare campagne mirate in pochi minuti, senza alcuna conoscenza tecnica. Lo uso e lo adoro, ma si noti che questo servizio è solo per la raccolta di e-mail, avrete comunque bisogno di un servizio di trasmissione per inviare le vostre campagne.

Impostazione dei tuoi elenchi di iscritti

Una cosa fondamentale da considerare quando si creano le tue campagne è la segmentazione o il tagging.

Ciò significa in pratica aggiungere un tag accanto a ciascun contatto in modo da poter inviare una campagna ai contatti con tale tag o segmentare i dati in gruppi specifici in base alla loro cronologia con te, come si può vedere nella tabella sottostante ci sono chiari vantaggi da questa;

Risultati della segmentazione della posta elettronica - Marketing e-mail industriale

Quasi tutte le emittenti di e-mail affidabili consentono di creare "tag" che è possibile integrare nella registrazione alla newsletter.

Per esempio:

Se vendi più tipi di prodotti, valvole, pompe ecc., Puoi impostare un modulo di registrazione unico su pagine dedicate relative a ciascun tipo di prodotto, in modo che vengano automaticamente etichettati o elencati in un elenco segmentato relativo a quel tipo specifico di prodotto. In questo modo è possibile quindi inviare campagne solo a coloro che sono interessati alle "pompe".

Se hai dati esistenti che non sono segmentati, ti consiglio vivamente di spendere tempo e sforzi per aggiungere tag in modo da rendere le tue campagne più pertinenti per aumentare le conversazioni.

I modi in cui puoi segmentare i tuoi dati includono: per settore, per tipo di prodotto, per posizione, quanto spesso acquistano, quanto spendono, quanto spesso vogliono sentirti, aggiornamenti sui prodotti, promozioni, ecc.

Potresti persino creare una campagna che chiede agli utenti di selezionare i propri tag, il che ti farà risparmiare tempo e sforzi enormi!

Suggerimenti per l'invio

1. Personalizzare

Personalmente, se ricevo un'e-mail che non ha il mio nome su di esso, tendo a non leggerlo - a meno che il soggetto non sia molto attraente e pertinente.

Cerca di raccogliere quante più informazioni possibili sui tuoi potenziali clienti e usa questo a tuo vantaggio per personalizzare ulteriormente le tue e-mail.

Tutti i servizi di trasmissione di posta elettronica utilizzano i campi di input per aggiungere set di dati, quindi ad esempio, se si dispone di un campo per "Nome", è possibile aggiungere ad esempio "Ciao {first_name}" e verrà aggiunto il nome dei contatti. Suggerimento: segmenta sempre i tuoi dati per nome e cognome in modo da poter aggiungere il nome, sempre se ricevo un'email con 'Ciao Guy UIlmann'non va giù bene (ma è meglio che essere chiamato Gary, che è molto comune per me!)

2. Soggetto e prima riga

Non hai bisogno di me per dirti quanto sia importante l'argomento. Nel mio libro deve essere uno dei seguenti:

  • 100% rilevante
  • Divertente
  • Intrigante
  • Una domanda
  • Utile

E, per l'amor di Dio, NON usare Fwd: o Re: - è contro le migliori pratiche del settore e fondamentalmente ti fa sembrare un po 'uno sbronzo.

Inoltre assicurati sempre che non sia tagliato e si adatti bene, quindi basta inviare una mail a te stesso per essere sicuro.

La prima linea

Per me, la prima riga è probabilmente più importante della riga dell'oggetto, perché ora nella maggior parte dei client di posta elettronica puoi leggerla, specialmente se hai un grande schermo come me

Email prima riga

Quindi cerca di rendere questa linea interessante, o il più possibile.

3. Essere interessante!

Le grandi aziende aziendali dimenticano che i lettori sono umani e non robotici. Ci sono molte newsletter a cui mi sono iscritto e dopo aver letto alcune volte mi sono annoiato e disiscritto. Ma ce ne sono alcuni che non posso letteralmente aspettare di leggere, è sempre interessante, divertente, educativo e scritto in un modo che mi sembra umano. Non aver paura di mostrare personalità e avere un'opinione - costruisce fiducia e rapporti.

4. Chiedi il perché

Se noti che le persone non stanno leggendo le tue e-mail, scopri perché. Sebbene sia un lavoro che richiede molto lavoro, ti darà un feedback importante che renderà le tue newsletter migliori.

5. Dimentica il fantastico HTML

Per me, questo è interessante perché la sensazione generale di una e-mail HTML è che sono di natura commerciale e possono automaticamente mettere le persone fuori. Ma possono sembrare molto più professionali e con un forte CTA (Call to Action) generare click-through di qualità.

Tuttavia ... Il grosso problema è che i bloccanti dello spam sono troppo schizzinosi quando si tratta di HTML, quindi per aggirare questo suggerisco sempre di inviare un'email di follow-up in testo semplice a coloro che non hanno aperto l'e-mail iniziale.

6. Frequenza

Un altro importante. Ho annullato l'iscrizione alle e-mail delle società solo perché inviano troppe persone! Sono sicuro che sono tutti interessanti e rilevanti, ma ci sono troppe e nessuna possibilità per ridurre la frequenza.

Se disponi della struttura, è fantastico offrire agli abbonati la possibilità di selezionare la frequenza con cui vorrebbe ascoltare. Quindi puoi inviare e-mail regolari a coloro che hanno il tempo di leggere le tue e-mail spesso, oppure puoi inviare una e-mail di riepilogo a coloro che non lo fanno - in questo modo vince tutti e il punteggio del mittente rimane alto.

7. Lunghezza

Molti esperti dicono di tenerlo breve e dolce, e se ti stai avvicinando a contatti di livello senior sarei certamente d'accordo, tuttavia, se quello che hai da dire è interessante e rilevante per il lettore, personalmente non penso che la lunghezza sia un Problema: assicuratevi che ci sia qualcosa di veramente interessante nella prima riga / paragrafo e provate a ritagliare i waffle!

8. immagini

Questo è interessante, perché sì è vero che molti client di posta elettronica hanno una protezione da spam incredibilmente esigente e il minimo annusamento di un'immagine lo invierà allo spam, quindi come ignorarlo?

Il modo migliore è raddoppiare l'opt-in su tutti gli abbonati e con il nuovo Leggi GDPR essere introdotto a maggio 2018, questo dovrebbe essere obbligatorio in ogni caso.

Anche se un lettore autorizza la tua e-mail aziendale, ciò non significa che l'e-mail della newsletter sarà autorizzata perché viene inviata tramite il tuo software e-mail e non dal tuo account.

Ma assicurati che il file immagine sia il più piccolo possibile, in quanto le dimensioni di un messaggio di posta elettronica possono anche innescare i bloccanti dello spam.

È sempre consigliabile aggiungere un collegamento per leggere la versione html per quegli abbonati che sono particolarmente "attenti" al download delle immagini.

Un bel trucco qui, è quello di aggiungere sempre un intrigante testo alternativo a un'immagine in modo che la curiosità abbia la meglio sul lettore titubante e scarichi le immagini.

9. Controlla il punteggio spam

Per assolutamente ogni e-mail che invio, prima di inviare utilizzo questo servizio www.mail-tester.com

È gratuito e offre ottimi consigli per migliorare la tua email. Segnalalo e usalo.

10. Mobile friendliness

Con molte e-mail ora leggere tramite i telefoni, è ovvio che dovresti assicurarti che le tue e-mail siano ottimizzate per i dispositivi mobili, di seguito sono riportati alcuni suggerimenti da tenere a mente:

  • Mantenere le linee dell'oggetto corte
  • Usa caratteri grandi
  • Utilizza il doppio paragrafo tra i collegamenti impilati (in questo modo è più semplice fare clic sul link giusto!)
  • Mantieni le dimensioni dell'immagine davvero ridotte (in questo modo si carica più velocemente)
  • Usa testo come CTA (Call To Action) (le immagini potrebbero non essere visualizzate)
  • Utilizzare un modello di colonna singola
  • Larghezza massima di 600px

Grafica di tracciamento dell'email

Per monitorare o non tracciare le campagne email?

Quando si utilizzano i servizi di trasmissione di e-mail si ha la possibilità di tracciare le aperture e i click-through, ma ci sono alcuni punti importanti da considerare con questo.

In primo luogo alcuni bloccanti dello spam rileveranno automaticamente che all'interno dell'email è presente un codice di tracciamento e lo inviano automaticamente allo spam. E alcuni lettori potrebbero non gradire di essere rintracciati in modo che il sito di un link di tracciamento possa scoraggiarli facendo clic su tutto.

Tuttavia, è possibile disabilitare ciò che non è di grande aiuto per le campagne di monitoraggio, ma garantirà un maggiore tasso di deliverability.

La mia regola generale qui è che se sto inviando una newsletter di tipo email tendo a non tenere traccia, tuttavia, se si tratta di un promozionale basato su un chiaro CTA, voglio sapere chi sta facendo clic e quindi seguirò

Mantenimento dei dati

Questa è una parte molto importante dell'email marketing in quanto ha un impatto diretto sulla tua deliverability, o in termini semplici, quanti sottoscrittori ricevono la tua posta nella loro posta in arrivo piuttosto che la loro cartella spam.

I servizi di protezione dallo spam funzionano con tutti i principali client di posta elettronica (Gmail, Yahoo, MSN, ecc.) E se vedono che molte email provenienti dallo stesso indirizzo non vengono letti, riducono il 'Sender Score'

Il punteggio del mittente funziona in modo molto simile a un punteggio di credito, ma per la posta elettronica.

Meno si aprono le e-mail e più basso è il punteggio, il che significa che è più probabile che la tua e-mail finisca nella cartella spam.

È qui che dovrai collaborare con il tuo fornitore di servizi di trasmissione e-mail per iniziare a segmentare i tuoi iscritti per coloro che aprono le tue e-mail e quelli che non lo fanno, e quindi avviare un programma di re-engagement con coloro che non leggono le tue e-mail.

Questo è essenziale per garantire un alto tasso di consegna.

Quindi, se una società di media sta rivendicando di avere cifre di abbonati email non realistiche, tienilo a mente, dato che hanno più che probabilmente acquistato i dati, che in prima istanza significa che gli abbonati non hanno dato il permesso di ricevere e-mail, ma soprattutto e-mail i clienti sono così intelligenti ora che sanno quando è stata acquistata una lista, quindi invierà i dati direttamente allo spam.


In sintesi

L'email marketing è stato uno dei più grandi cambiamenti di marketing che il mondo abbia mai visto, ha letteralmente capovolto il mondo del marketing. La cosa triste è che viene utilizzato in così tanti modi negativi che coloro che si sforzano di produrre materiale di qualità sono interessati - anche Gmail di Google ha aggiunto a questo incubo con il suo sistema di tabulazione.

Quindi, dobbiamo essere più creativi con le nostre e-mail e per fortuna il modo in cui la tecnologia sta andando ci permette di essere! Ricorda sempre di chiedere il permesso o di far sapere alle persone che si sono abbonati, sii coerente e non aver paura di essere diversi!

Esegui campagne email? Se è così, mi piacerebbe conoscere i tuoi tassi medi aperti - scrivimi qui sotto

E se stai cercando di iniziare a pubblicare campagne, spero davvero che questa guida rapida ti invii sulla tua strada verso la supremazia dell'email marketing!

PS. Se stai cercando di condurre una campagna DEM alle industrie dei processi produttivi, possiamo aiutarti: scrivimi una riga; [Email protected]

Guy Ullmann

http://www.tagmeapp.co.uk

Sono direttore vendite e marketing di PII e fondatore di Tagme. All'inizio studiavo arte all'Università di Chester, e ora concentro questa creatività nel marketing, dove da allora ho sviluppato

Leggi la biografia completa

Notizie correlate

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Non perdere un singolo punto di vista!

Enewsletter dell'aggiornamento dell'industria di processo

- Iscriviti alla nostra newsletter settimanale e tieniti aggiornato con le ultime notizie ed eventi, prodotti, articoli tecnici e post Viewpoint

Inviami grandi cose

Aggiungi il tuo punto di vista

Diventa un leader di pensiero

- Migliora la tua credibilità, aumenta il riconoscimento del marchio e aumenta la tua reputazione di influencer chiave nel settore

Per saperne di più
Scopri di più su
"Alberi portanti supportati"